Musica tzigana a Comeglians

7 Agosto 2017

COMEGLIANS. È uno dei concerti più attesi di questa brillante ventiseiesima edizione di Carniarmonie. In arrivo a Comeglians, martedì 8 agosto nella sala l’Alpina alle 20.45, un’orchestra straordinaria che è raro ascoltare in Italia: l’Orchestra Tzigana di Budapest, con il violino solista Antal Szalai, una celebrità nell’est Europa. Un grande concerto quindi, organizzato in collaborazione con l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, per una tappa carnica dell’orchestra più celebre di Budapest e riconosciuta in tutto il mondo, che saprà stupire il pubblico con musiche di raro ascolto, dal vivo della loro tradizione musicale. In programma il ricco repertorio della musica tzigana in versione orchestrale, per una formazione di organico nata circa trecento anni fa. Un ensemble costituito da violino, viola, violoncello e dal caratteristico cimbalon.

Il repertorio dell’Orchestra Tzigana di Budapest, con la partecipazione del brillante virtuoso solista Antal Szalai, spazierà dalla musica ungherese czardas, a brani classici come la Rapsodia ungherese di Liszt, le Danze ungheresi di Brahms, musica rurale tradizionale e altro ancora, come la musica nazionale ungherese dell’epoca della riforma. È lo stesso Antal Szalai a spiegare il senso profondo della musica tzigana e di chi la esegue: «Gli tzigani sono persone molto caratteriali e la musica tzigana viene dal cuore. C’è molto sentimento, è energica e romantica allo stesso tempo».

L’orchestra Tzigana di Budapest, fin dalle prime apparizioni, ha ottenuto molti riconoscimenti e successi sia di critica che di pubblico, diventando in breve tempo l’orchestra più popolare della nazione. Il fondatore Antal Szalai è considerato il miglior violinista solista tzigano al mondo ed è stato il beneficiario del premio Ferenc Liszt Award nel 2005. Concerto ad ingresso gratuito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!