Musica Sacra, festival con 17 concerti da domani in Fvg

27 Ottobre 2021

Elena Ledda

PORDENONE. Diciassette eventi concertistici dal 29 ottobre al 20 dicembre in molteplici città del Friuli Venezia Giulia, collaborazioni con prestigiose istituzioni musicali, da Ravenna Festival al Festival di Trento e Bolzano, un cartellone in cui spiccano artisti di caratura internazionale: è il Festival Internazionale di Musica Sacra di Pordenone che festeggia il traguardo della sua 30^ edizione, e siglando il suo terzo decennio consolida la sua dimensione internazionale sottolineata dal sostegno del Ministero della Cultura e del Fus, Fondo Unico dello Spettacolo. Diretto dai Maestri Franco Calabretto ed Eddi De Nadai, promosso da Presenza e Cultura, Centro Iniziative Culturali Pordenone e Centro culturale Casa Zanussi Pordenone, il Festival è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione e con Promoturismo Fvg, Comune di Pordenone e Fondazione Friuli. Con la 30^ edizione proseguirà il progetto triennale sul tema “Trinitas. Trinità dell’umano”, in questa seconda annualità dedicato all’esplorazione del tema “Mater. Madre. Inserito stabilmente nel circuito Italiafestival, Festivalfinder.eu., il Festival di Pordenone è sostenuto da Bcc Pordenonese Monsile, Electrolux e DForm, e si svolge in partnership con Fondazione Concordia Sette e la Diocesi di Pordenone.

«La Madre antropologicamente richiama la fonte della vita, la ricchezza e la complessa originalità del “femminile”. La musica assolve a una necessità vitale dell’uomo, ovvero il desiderio di andare sempre oltre. Questa aspirazione ha creato e crea tuttora pagine altissime di musica, arte, letteratura e vita, espressa in vario modo in tutte le parti del mondo e in tutti i popoli», ha commentato Luciano Padovese, presidente di Presenza e Cultura, presentando il cartellone di appuntamenti durante la conferenza stampa alla quale hanno partecipato Tiziana Gibelli Assessore alla Cultura e allo Sport della Regione, Maria Francesca Vassallo presidente Centro Iniziative Culturali Pordenone, i direttori artistici Franco Calabretto e Eddi De Nadai, l’artista Andrea Ortis che dirige l’evento scenico “Dante in musica” e Francesco Maria Perrotta, presidente ItaliaFestival, con il video intervento di Alberto Parigi Assessore alla Cultura del Comune di Pordenone.

I concerti sono in programma a Pordenone nel Duomo Concattedrale San Marco ma anche al Teatro Verdi, in Seminario e nella sede Ute, ad Aviano nella Chiesa di San Zenone, a Udine nella chiesa di San Quirino, a Spilimbergo nella chiesa SS. Giuseppe e Pantaleone e al Teatro Miotto, a Cividale nel Museo Archeologico, a Sacile e a San Vito al Tagliamento nelle sedi Ute. Si parte, venerdì 29 ottobre alle 21 nel Duomo di Pordenone, con una figura iconica della scena musicale del nostro tempo, la “voce di Sardegna” Elena Ledda. Con il suo Ensemble sarà protagonista di “Mamma Nosta Soberana”. L‘accompagneranno i musicisti Mauro Palmas mandole, Marcello Peghin chitarre, Silvano Lobina basso e Simonetta Soro voce.

Condividi questo articolo!