Un pianoforte a Redenzicco: un concerto di Musica in Villa

8 Agosto 2016

SEDEGLIANO. Mercoledì 10 agosto alle 21 nuovo appuntamento con i concerti itineranti di Musica in Villa, stavolta a Redenzicco di Sedegliano in Via Redentore, con Paolo Chiarandini al pianoforte (in caso di maltempo, Teatro Comunale Plinio Clabassi di Sedegliano). Alle 20.45, ci sarà l’opening act con Francesco Tubaro e Chiara Passalacqua al pianoforte.

Intitolata Anime e lune, è una suite di alcune pagine corali del compositore Marco Maiero, arrangiate e liberamente interpretate al pianoforte da Paolo Chiarandini. Una suite in cui la poesia non svela il mistero, ma ci avvicina di più ad esso per rivelarne il fascino. Una suite che è un arcano costruito sulla misteriosa potenza dei linguaggi dove la grazia e la levigatezza cantabile del pianoforte parlano attraverso la sapienza elaborativa e il tocco affascinante delle mani del musicista. “Anime e lune” è poesia nella poesia.

Paolo Chiarandini, vincitore di sette primi premi assoluti in concorsi pianistici e di musica da camera sia nazionali che internazionali, si è diplomato in pianoforte, strumenti a percussione e strumenti antichi nei Conservatori J. Tomadini di Udine e B. Marcello di Venezia. Da diversi anni si dedica anche alla composizione e alla rielaborazione pianistica tra cui va sicuramente ricordato il progetto dedicato alle musiche dei Genesis, celeberrimo gruppo britannico. Ha svolto attività concertistica per importanti associazioni in tutta Italia e all’estero (Teatro la Fenice di Venezia, Teatro Chiabrera di Savona, Salle des Fetes de la Marie di Parigi, Sale Apollinee di Venezia, etc.) prendendo parte anche a numerosi programmi radiofonici e televisivi (RAI 3, Radio 1, Radio 3) e registrando per le case discografiche Edipan e Bebung records.

Con il Contempo Ensemble, gruppo da camera specializzato in musica contemporanea, ha partecipato ai più importanti festival internazionali (Musica del Nostro Tempo di Milano, La Biennale di Venezia, Rotte Mediterranee ad Algeri, XIII Festival Forie Saint Germain di Parigi, etc.). È membro dei Piano Twelve, gruppo di dodici pianisti friulani, con i quali si è esibito in prestigiosi teatri tra cui lo Strehler di Milano, il Duse di Bologna, il Verdi di Gorizia, il Palazzo dei Congressi di Lugano e presso l’Expo di Milano. Ha partecipato come solista alla prima esecuzione assoluta dell’opera Prometeo di Luigi Nono con la Chamber Orchestra of Europa sotto la direzione di Claudio Abbado.

La critica definisce il suo stile “di raffinatezza dinamica e bel tocco, suono ricco di sfumature, brillante e raffinato cesello di giocosa vivacità e cantabile eleganza, tocco delicato e cantante”. È docente presso il Conservatorio G. Tartini di Trieste.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!