Musica dalla Biasin Concert Hall a ospedali e case riposo

6 Settembre 2020

Eleonora e Beatrice Dallagnese

AZZANO. Dopo il successo di giugno, torna per iniziativa della Nam Lab di Azzano Decimo nell’ambito del progetto Musica nel territorio, che gode del sostegno della Regione, l’evento Musiche di pace, il concerto live in streaming, che viene diffuso in ospedali e case di riposo, per regalare un momento di serenità accompagnato dall’alto valore artistico a persone –in particolare piccini e anziani – che si trovano in momenti di sofferenza e al personale medico, infermieristico e assistenziale, che in questo 2020 è stato sottoposto dall’emergenza sanitaria a un carico lavorativo maggiore.

Il concerto, 2020 Classical International Piano Meeting, si terrà lunedì 7 settembre nella Biasin Concert hall di Azzano Decimo e verrà diffuso in filodiffusione al Policlinico San Giorgio di Pordenone, nel reparto di pediatria dell’Ospedale Civile di Pordenone, nella Case di Riposo Umberto I e Casa Serena di Pordenone, nella Casa di Riposo di Azzano Decimo, nella Casa di Riposo di Oderzo e all’Hotel Santin, che desidera fare un regalo musicale ai propri ospiti. Sostengono l’iniziativa Fidapa, Panathlon Club Pordenone e Lady Avventura, tre sodalizi molto sensibili all’ambito sociale.

Chi vuole potrà ascoltare il concerto in streaming sulla pagina Facebook della Nam Laboratori Musicali. Ospiti speciali dell’evento saranno le gemelle di Oderzo Eleonora e Beatrice Dallagnese, che oltre a esibirsi (eseguendo a 4 mani la Danza ungherese n° 8 di Brahms), verranno intervistate dalla giornalista Marianna Maiorino. A esibirsi con un programma classico (Rachmaninoff, Bach, Prokofiev, Chopin, Clara Schumann, Brahms), 8 giovani musicisti provenienti da Giappone, America, Inghilterra e Italia: Sekaya Mori (Giappone), Giulia Toniolo, Federico Pivetta in duo con la flautista Debra Reuter (Usa), Elia Cecino, Yuki Negishi, Eleonora e Beatrice Dallagnese.

Yuki Negishi

“Abbiamo individuato pianisti provenienti da differenti aree nel mondo e quindi con formazione didattica artistica diversa – spiega il direttore artistico Denis Biasin -. In questo modo il concerto diventa anche momento di scambio e di studio. Abbiamo scelto il pianoforte perché è uno strumento che si presta bene alla diffusione in streaming, con un’ottima qualità del suono, dando modo a pianisti professionisti di comunicare il loro repertorio, in questo caso composto dalle più belle sonate dei più grandi pianisti classici. Per il prossimo appuntamento, aperto all’adesione di tutti, le case di cura e riposo che vorranno aderire, stiamo invece pensando al piano jazz. Per informazioni possono chiamare il numero 0434-633135”. Il concerto verrà trasmesso successivamente dalla tv il 13.

Anche se il lockdown è finito, l’associazione Nam Lab Laboratori Musicali di Azzano Decimo ha deciso di continuare a proporre ugualmente eventi in streaming per promuovere la musica colta, principale missione dell’associazione, nei luoghi più colpiti dal distanziamento sociale, le case di cura, offrendo momenti di pace e serenità. “L’associazione – spiega la presidente – opera principalmente con e per il territorio ed è felice di realizzare questo tipo di progettualità dando un sostegno ai musicisti professionisti e giovani in carriera che per diversi mesi sono rimasti bloccati a casa, e che si trovano ancora adesso in difficoltà, dando loro modo di esprimersi e comunicare la propria arte”.

Condividi questo articolo!