Muggia Teatro Festival si chiude con Ahmed il filosofo

9 Luglio 2018

MUGGIA. Mercoledì 11 luglio si conclude la rassegna estiva di Muggia Teatro Festival, sezione italiana del 25° Festival Estivo del Litorale. Andrà in scena alle 11 per Ricremattina e alle 21 al Teatro Giuseppe Verdi, in prima nazionale, Ahmed il filosofo di Alain Badiou con Alessandro Chini, Sabrina Jorio, Peppe Papa, Salvatore Veneruso. Lo spettacolo, diretto da Tommaso Tuzzoli, è prodotto da Tinaos in collaborazione con Associazione Assoli, Valli del Natisone – Through Landscape ʼ17 (IT).

Ahmed il filosofo prende vita a seguito di un laboratorio tenutosi a Napoli con un gruppo di giovani attori nel settembre 2016. Chi è Ahmed? Ahmed è un immigrato di seconda generazione che vive in una delle tante piccole cittadine di provincia. Circondato da personaggi di fantasia, ognuno portatore di un proprio linguaggio capace di caratterizzarne corpo e modo di essere nel mondo, Ahmed, acrobata del linguaggio, cerca in ogni scena di districare i grovigli del mondo. Ogni scena ha un tema e ogni tema, legato al mondo della filosofia, si sviluppa e si discute con il Teatro. Ponendo domande a se stesso, agli altri personaggi e agli spettatori, Ahmed dà vita in teatro, all’avvenimento, alla causa e all’effetto, alla poesia, al molteplice, alla morte e a Dio.

Muggia Teatro è organizzato dall’Associazione Culturale Tinaos, in partenariato con il Teatro di Capodistria e il Comune di Muggia, sotto la direzione artistica di Katya Pegan e Alessandro Gilleri, con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con il contributo di Regione, Turismo FVG, Trieste Trasporti, S.I.O.T – Società Italiana Oleodotto Transalpino S.p.A, in collaborazione con l’Associazione Primoski Poletni Festival – Festival Estivo del Litorale di Koper, l’Università della Terza età, Trieste Airport, Coop Alleanza 3.0.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!