Mostra doppia che racconta (anche) di Girolamo Venerio

25 Settembre 2021

UDINE. Gli udinesi in generale sanno dove si trova Piazza Venerio, ma forse non sanno bene chi fosse Girolamo Venerio. L’occasione per saperlo la offrono il Museo Etnografico e il Museo Friulano di Storia Naturale che hanno allestito la mostra (aperta fino al 7 novembre) che celebra l’Origine dei saperi scientifici in Friuli. La meteorologia da Girolamo Venerio ad Ardito Desio, e in particolare la figura di questo precursore della meteorologia moderna.

Il percorso espositivo si svilupperà su due sedi. Palazzo Giacomelli, sede del Museo Etnografico del Friuli, ospiterà la parte introduttiva della manifestazione, dove saranno descritte la nascita del sapere scientifico in Friuli con riferimento soprattutto alle Scienze della Terra e alla misurazione del territorio. Al Museo Friulano di Storia Naturale, invece, ampio spazio sarà dedicato specificatamente alla meteorologia, con l’esposizione degli strumenti con cui Girolamo Venerio raccolse i dati climatici, inserendoli nel contesto degli studi meteorologici dell’epoca.

Orari: da venerdì a domenica dalle 10 alle 18. Al Mef ingresso con pagamento del biglietto, al Mfsn ingresso gratuito. Ma sabato 25 e domenica 26 settembre i Civici Musei celebrano le Giornate Europee del Patrimonio. Per l’occasione l’ingresso quindi è gratuito e si potrà partecipare anche ad alcune visite guidate.

Per maggiori informazioni visitare la pagina dedicata su CiviciMuseiUdine.it

Condividi questo articolo!