Mostra di Renzo Codognotto

2 Novembre 2018

PORDENONE. Sabato 3 novembre le porte del Museo Civico d’Arte – non solo custode del solido patrimonio artistico storico pordenonese, ma sempre pronto a dare spazio alla contemporaneità nelle sue varie forme e in particolare agli artisti locali – si aprono per la mostra di Renzo Codognotto, un artista del territorio che ha avuto spazi importanti a Milano, Venezia, Cortina, Bologna, Parigi, Vienna, Lubiana, Zagabria. La mostra – dal titolo L’incantesimo del mare verrà inaugurata alle 17 e sarà visitabile fino al 25 novembre. Codognotto, la cui spinta creativa a 80 anni esatti è ancora vivida e fertile, continua a dare splendidi frutti.

La sua – afferma il critico Licio Damiani – è una pittura sottovoce, uno sciogliersi di mormorii e di tremiti visivi, un alitare di sensazioni volatili. Il mare come incantesimo, come sospensione a dei fili di magia; fonte infinita di leggende e di ispirazione per artisti di ogni epoca e tendenza, è raccontato da Codognotto in versione domestica e “borghese” e tuttavia si avvolge in un’aura di mito umanizzato, o di quotidianità elevata a mito. Le fate acquatiche di Klimt, le donne del mare dei simbolisti, le sirene di Bòecklin, di Draper e di Waterhouse, le ondine e le nereidi di Klinger, le bagnanti di Cezanne, le arcaiche iconografie di Campigli, immerse in sognanti brume, in trasparenti caligini, vengono rilette con soffusa delicatezza cromatica.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!