Mora d’Armenia, spettacolo multidisciplinare a Udine

5 Luglio 2016

UDINE. Andrà in scena, in anteprima assoluta, mercoledì 6 luglio alle 21 nel Parco Ardito Desio di Udine, nell’ambito di UDINESTATE, lo spettacolo multidisciplinare Mora d’Armenia, ideato e diretto da Natascia Hagopian che unisce teatro, danza, musica, canto, con protagonisti i giovani artisti che hanno partecipato al progetto di produzione artistica di Espressione Est “C.A.I.D. – Centro Artistico Interculturale Diffuso – Concorso per Arti performative 2016″. In caso di maltempo, lo spettacolo si svolgerà al Circolo Nuovi Orizzonti.

Realizzato con il contributo della Regione FVG e organizzato dall’Associazione Espressione Est, lo spettacolo a ingresso libero costituisce la performance finale di “C.A.I.D.”, il progetto giovanile ideato e promosso da Espressione Est e lanciato lo scorso ottobre per sviluppare una originale riflessione sul tema del maschile e del femminile.

Mora d'Armenia Ritratto (1)Iraida, giovane donna di origine armena, con una scelta da fare: restare o andare? Nessun modello da prendere in considerazione: la sua famiglia è composta da soli uomini. Allora chiude gli occhi e… si trasforma in due donne, l’una l’opposto dell’altra che, a modo loro, la abbracceranno e la condurranno al suo destino. Il titolo dello spettacolo richiama una pianta tipica del territorio armeno. E’ un cespuglio con fusti rigogliosi verdastri brillanti con alcuni dettagli rossi marcati e robuste spine. La peculiarità di questa pianta è la sua competitività. Infatti forma grandi e densi ammassi che ombreggiano il suolo e impediscono la crescita dei parassiti. Iraida, dal canto suo, ha sviluppato una forte resilienza che le permette di non curarsi di tutto ciò che la ostacola, ma piuttosto di farne un punto di forza; in tal modo emerge una netta analogia tra la pianta e la protagonista.

Lo spettacolo prodotto da Espressione Est è finanziato da Regione in partenariato con l’Agenzia Giovani, Informagiovani ed Centri di aggregazione giovanile (Udine, Trieste, Remanzacco, Pasian di Prato, Pordenone, Gorizia) e le Associazioni artistiche e culturali Coro Filarmonico Città di Udine, Associazione Sportiva Dilettantistica DNA Danza, Associazione culturale MACS, Associazione culturale Tinaos e i Mediatori linguistici ACLI.

Mora d’Armenia – di e con Natascia Hagopian. Cantanti: Fabian Falcomer, Fabio Cassisi, Claudia Mavilia. Danzatori: Giulia Pividori, Nadia Da Prat, Jerry Tumaku. Batterista Raffaele Braida. Tutor per teatro e regia Federica Sansevero. Tutor per musica e canto Elena Pontini. Tutor per danza Luigina Gressani. Organizzazione e segreteria Arianna Romano. Scenografia e allestimento Manuel De Marco e Associazione Macs. Video Teresa Terranova. Foto Nina Intermite.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!