Michele Campanella al piano si esibisce al Palamostre

17 Febbraio 2020

UDINE. E’ una delle serate più attese della novantottesima Stagione degli Amici della Musica di Udine. Mercoledì 19 febbraio, al Teatro Palamostre alle 20:22, arriva Michele Campanella. Considerato il massimo erede della tradizione pianistica napoletana, grande virtuoso e divulgatore, nel corso della sua lunga carriera si è esibito in concerto con le principali orchestre europee e statunitensi, collaborando con artisti del livello di Claudio Abbado, Georges Prêtre, Riccardo Muti, Zubin Mehta e Wolfgang Sawallisch. Negli anni ha ampliato i suoi orizzonti alla direzione d’orchestra e alla saggistica, sino a essere oggi punto di riferimento della musica colta in Italia. Si tratta di un musicista dal temperamento assai versatile e la sua vasta discografia comprende incisioni per etichette quali Emi (Ravel), Philips (Liszt, Saint-Saëns), Foné (Chopin), Pye (Liszt, Ciajkovskij), Fonit Cetra (Busoni), Nuova Era (Ciajkovskij, Liszt, Musorgskij, Balakirev), Musikstrasse (Rossini) e P&P (Brahms, Liszt, Scarlatti).

Il programma scelto per il concerto udinese è dei più classici: Fantasia in re minore K 397 e Rondò in la minore K 511 di Mozart in apertura, per continuare con la celeberrima Sonata n. 8 op. 13 “Patetica” di Beethoven e concludere con la Sonata in fa diesis minore op. 11 di Schumann.

La stagione “Grande Musica, Grandi Interpreti” è realizzata con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e di Regione, Fondazione Friuli, Comune, Bcc Udine e Cciaa di Pordenone e Udine, in sinergia con Università di Udine, Ert, Fondazione Renati, Società Filologica Friulana, Unesco e Tx2.

Biglietti acquistabili tutti i giorni dalle 17.30 alle 19.30, al box office del Palamostre o direttamente prima di ogni concerto.

Condividi questo articolo!