Memoria di massa: incontro con gli studenti a Gemona

13 Aprile 2016

GEMONA. Venerdì 15 aprile a Gemona all’Isis Magrini Marchetti appuntamento con i laboratori nelle scuole del progetto Memoria di Massa, ideato da Renato Rinaldi e Andrea Collavino, che in questa seconda fase indaga l’impatto che le nuove tecnologie hanno avuto sulle istituzioni chiamate a gestire il patrimonio culturale del Paese. Gli studenti saranno coinvolti nell’affrontare la problematica partendo da alcuni oggetti conservati da loro o dai loro genitori, che hanno un legame con una storia o un frammento di storia della propria famiglia. Attraverso l’osservazione “guidata” di questi materiali sarà possibile recepire informazioni ben più numerose di quelle che si notano a uno sguardo superficiale.

Da questa introduzione si analizzeranno cloud, memorie smart e hard disk e immaginare insieme come difenderci dall’evanescenza e dalla proliferazione continua di enormi quantità di dati che a un certo punto non sapremo più come gestire a meno di non tornare alla capacità di fare selezione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!