Il Mediterraneo al centro del cd di Virginio Zoccatelli

22 Marzo 2017

UDINE. Mediterraneo, il Compact Disc con musiche di Virginio Zoccatelli interpretate da quattro illustri concertisti e docenti al “Tomadini”, sarà presentato al Conservatorio di Udine giovedì 23 marzo alle 17. Virginio Zoccatelli, docente di Elementi di Composizione, compositore e direttore d’orchestra, intraprende un viaggio individuale dello spirito quale riflessione tra le pieghe dell’esistenza umana segnate dal dolore e dalla sofferenza, che si trasformano in storie e narrazioni legate al Mediterraneo, luogo fisico di incontro tra popoli, tradizioni, culture e religioni, e luogo simbolico nel quale viaggiare attraverso lo spazio e il tempo storico grazie all’immediatezza dell’ascolto di un mondo sonoro sospeso tra le radici musicali etniche del Medio Oriente, l’antico, il contemporaneo e la libera ricerca.

Davide Teodoro (clarinetto), Carlo Teodoro (violoncello), Patrizia Tassini (arpa) e Glauco Venier (pianoforte) proporranno una selezione di composizioni e improvvisazioni tratte dal progetto discografico, contenente undici brani per organici diversi composti negli anni 2012-2014: Riflessi sulla laguna e Inno delfico per arpa, Sentieri d’Oriente per clarinetto e violoncello, Preludio, Sarabanda e Rituale per pianoforte. Il concerto sarà preceduto dagli interventi del compositore, di Luigi Taglioni, editore e direttore di coro e di Dino Piretti, editore e dirigente RAI. L’evento è inserito nel cartellone di marzo dei “Concerti e Conferenze del Conservatorio di Udine”, realizzato con il sostegno di Regione, Comune di Udine e Fondazione Friuli.

Condividi questo articolo!