Maurio De Luca in concerto: musica colta per fisarmonica

22 Giugno 2017

Maurizio De Luca

AZZANO DECIMO. Venerdì 23 giugno alle 21 la chiesetta Santa Lucia in Colle ad Azzano Decimo ospita, nell’ambito del festival di Nam Lab Musica nel territorio, un giovane allievo oggi concertista che si dedica alla riscoperta del repertorio colto per fisarmonica – un vero e proprio viaggio dalla letteratura da tasto barocca, alla letteratura romantica, dal repertorio originale di ispirazione popolare alla letteratura concertistica contemporanea – tratto da autori come J.S.Bach, H.Wjeniawsky, W.Zolotarjiow, G.Hermosa. Verrà anche proposto l’integrale della Sonata n. 1 di Viatscheslav Semyonov, che De Luca ha avuto modo di studiare con il compositore stesso, comprendendo appieno il significato interpretativo e le sfumature musicali che fanno di questo brano un punto di svolta, per la sua originalità, nell’evoluzione del repertorio concertistico per fisarmonica.

Uno degli scopi di Nam Lab è di accompagnare allievi e allieve dall’infanzia all’età adulta, con un percorso formativo musicale e pedagogico, com’era nell’intenzione del suo fondatore, il M°Gino Sartor, facendoli crescere come esseri umani, ricchi, gioiosi, creativi e maturi. Come i genitori, anche la scuola di musica adempie al proprio ruolo educativo accompagnando i ragazzi a diventare esseri umani adulti con una marcia in più perché saranno sempre in grado di attingere forza, consolazione, potenza dal loro scrigno interiore pieno di melodie, armonie e ritmi.

De Luca, vincitore di diversi premi. Svolge diverse collaborazioni in duo, con ensamble e cori. La sua Fisarmonica (modello Bayan) gli permette di spaziare dal Barocco al Contemporaneo. All’attività didattica, nella quale propone un nuovo metodo d’approccio e di studio, affianca l’attività concertistica, in Italia che all’estero (Austria, Germania, Svizzera, Francia e Slovenia). Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!