Manifestazione pro ateneo udinese: finora scelte e risultati inferiori alle attese

10 Gennaio 2020

UDINE. La “Comunitât di Udin” del Patto per l’Autonomia aderisce e parteciperà domani, sabato 11 gennaio (alle 15, palazzo Antonini), alla manifestazione organizzata dall’Associazione culturale “Lidrîs furlanis” per la difesa dell’Università del Friuli.

”L’Ateneo di Udine, è ancora molto lontano – si legge in un comunicato – dall’essere l’istituzione sognata e richiesta con forza dagli oltre 125.000 firmatari della proposta di legge di iniziativa popolare presentata all’indomani del sisma del 1976, ovvero: un’istituzione che accompagnasse la rinascita del Friuli e fosse il luogo dove formare la nuova classe culturale, politica e imprenditoriale friulana; un’istituzione per la salvaguardia e la promozione delle straordinarie peculiarità e ricchezze del Friuli ove pacificamente convivono e collaborano popolazioni diverse per storia, lingua e cultura.

Resta, però, un presidio fondamentale ed indispensabile per l’intero territorio del Friuli per promuovere un sistema virtuoso e competitivo di formazione e ricerca aperto alle collaborazioni internazionali. Le scelte politiche e gestionali, in particolare in quest’ultimo decennio di crisi economica locale, non si sono rivelate degne delle aspettative e delle necessità dei giovani e del tessuto socio produttivo del Friuli”.

Condividi questo articolo!