Maniago punta a valorizzare siti storici come il Castello

18 Ottobre 2020

MANIAGO. Entro luglio 2021 il Centro visite ai piedi del Castello di Maniago sarà allestito e aperto al pubblico. Dentro troveranno posto sale per i laboratori didattici, abiti medievali, spade e ricostruzioni di ambienti storici. L’ha annunciato l’assessore al turismo del Comune di Maniago Cristina Querin, nel corso del terzo meeting dei partner del progetto Interreg Klang, finanziato dall’Ue, dal Fondo Fesr e Interreg V A Italia – Austria 2014 – 2020. All’incontro erano presenti gli altri partner, i rappresentanti del Circolo Cultura e Stampa Bellunese, il sindaco di Santa Giustina Ivan Minella, il ricercatore Giovanni Sartori, Debora Del Basso di Gal Montagna Leader, rappresentanti per il Comune di Belluno e per Meraki, l’agenzia che si occupa di coordinare il maxi progetto. In video conferenza ha partecipato anche il ricercatore dell’Università di Innsbruck Florian Messner.

La giornata è iniziata al Museo dell’Arte fabbrile e delle Coltellerie ed è stata l’occasione per fare il punto sull’andamento delle iniziative. Entro fine ottobre saranno pronte le schede descrittive dei siti di maggior interesse storico che andranno a formare la prima guida turistica legata all’itinerario di produzione delle spade antiche. Coprirà tutti i territori coinvolti in Klang, dal Tirolo al Friuli fino al Bellunese, e sarà tradotta in tre lingue.

Maniago ha da poco avviato la procedura per l’affidamento della realizzazione delle sue schede. Saranno 9 in tutto quelle maniaghesi e comprenderanno siti di interesse storico e turistico come il Castello, il Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie, il percorso delle rogge e altri. Di pari passo procede l’iter per l’allestimento del Centro visite collegato al Castello. Al momento l’immobile è vuoto, il progetto finanziato da Klang porterà gli allestimenti nelle sale e un’ambientazione tutta medievale, con costumi storici e riproduzioni di spade antiche.

Anche a Maniago, d’altra parte, in antichità si producevano spade, accanto a coltelli, forbici e ad altri oggetti tipici dell’area. “Contiamo di avere il progetto esecutivo pronto per l’inizio del 2021 – hanno annunciato i rappresentanti del Comune di Maniago al Meeting -, vogliamo che il centro sia operativo per la Festa del coltello del luglio 2021, in quell’occasione vorremmo presentare anche queste nuove sale”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!