Mafie e gli anticorpi della consapevolezza Convegno

18 Novembre 2021

TRIESTE. Alla vigilia delle celebrazioni del 30° anniversario della morte di Falcone e Borsellino – avvenute rispettivamente il 23 maggio e 19 luglio 1992 – il Distretto Rotaract 2060 non poteva rimanere in disparte. Sabato 20 novembre 2021, a Trieste il Distretto 2060 in co-organizzazione con il Comune di Trieste, presenta il convegno: “Mafie: gli anticorpi della consapevolezza”. L’evento ha il patrocinio dell’Università di Trieste, dell’Osservatorio Regionale Antimafia e il sostegno dell’Associazione studentesca Elsa.

Fin dallo scorso anno, il Rotaract si è messo in moto per dare un segnale forte a tutta la società civile, rendendola cosciente che la criminalità organizzata si sta nuovamente insinuando, silenziosamente, nel modus pensandi degli individui. Mettere il germe della consapevolezza, quindi, è il quid che potrebbe segnare la generazione zeta, x, dei baby boomers e, in generale, di tutti coloro che fanno parte della realtà in cui essi vivono. Si deve cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica circa la presenza delle mafie, dando l’occasione a tanti ragazzi e ragazze, giovani e meno giovani, di incontrare chi è da sempre impegnato in questa lotta senza quartiere, tra le Istituzioni e la gente comune, tra le Forze dell’Ordine e, sì, anche nelle Associazioni.

Sono questi i motivi che hanno spinto a organizzare il convegno, che si terrà a Trieste il 20 novembre e che vedrà protagoniste alcune tra le più autorevoli figure: Nicola Morra, Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia; Giacomo Moroso, Capo della Direzione Investigativa Antimafia Friuli-Venezia Giulia; Gaetano Saffioti, Imprenditore che subì richieste estorsive da parte dell”ndrangheta, testimone di giustizia; Paolo Borrometi, giornalista, vicedirettore di Agi e direttore de LaSpia.it. Tutto questo inserito nella cornice dell’Aula Magna dell’Università, ospitati dal Rettore Roberto di Lenarda.

L’evento, aperto al pubblico, è principalmente rivolto ai giovani soci Rotaract e Interact, con una particolare attenzione agli studenti delle scuole del Triveneto. Allo stato attuale le prenotazioni in presenza sono esaurite, per questo motivo il Distretto Rotaract 2060 si è adoperato per garantire anche un collegamento in streaming sulla piattaforma Zoom per coloro che vorranno seguirlo da remoto. Per maggiori informazioni è possibile scrivere alla seguente mail: convegno@rotaract2060.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!