Lo sguardo di PPP. Nuova mostra dopo Mamma Roma

22 Aprile 2019

CASARSA. Si intitola “Inafferrabile. Lo sguardo di Pier Paolo Pasolini” la nuova mostra fotografica che inaugura mercoledì 24 aprile, alle 18, negli spazi del Centro studi Pasolini di Casarsa, in collaborazione con Cinemazero, per rimanere aperta tutta l’estate e che segue la fortunata esposizione “Mamma Roma”. Nel centinaio di immagini che prenderanno posto sulle pareti di casa Colussi il pubblico troverà ritratti inediti che pongono chi guarda di fronte allo sguardo “ inafferrabile” del poeta, colto negli spazi familiari delle sue case – la terrazza o lo studio di via Carini piuttosto che nella campagna di Torre Chia – e in momenti di intima condivisione tra amici (per esempio con in braccio Pier Paolo, figlio di Ninetto Davoli, nel 1975) e sul set di diversi suoi film

Gli autori degli scatti, carichi di forza e di poesia, sono Gideon Bachmann, giornalista e fotografo sui set italiani più importanti della seconda metà del ‘900, amico e fine osservatore di Pasolini, che nel corso dei quindici anni di ininterrotta frequentazione l’ha seguito e scrutato e di sua moglie, la fotografa inglese Deborah Beer, trasferitasi presto in Italia, specialista in set. Ha fotografato a fianco di De Sica, Bertolucci, Antonioni, Fellini, Citti, i fratelli Taviani e appunto Pasolini, curando sia le foto di produzione da destinare alla pubblicità, sia le foto sul set per film come Salò (è stata l’unica fotografa ammessa alla lavorazione di questo film).

All’inaugurazione della mostra interverranno l’assessora regionale alla cultura Tiziana Gibelli, la sindaca di Casarsa Lavinia Clarotto, Riccardo Costantini e Andrea Crozzoli, di Cinemazero, Piero Colussi, presidente del Centro Studi Pasolini. La mostra rimarrà aperta fino al 1° settembre. Si potrà visitare da lunedì a venerdì 15 – 19; sabato e festivi 10.30 -12.30 / 15 – 19. Ingresso libero.

www.centrostudipierpaolopasolinicasarsa.it

Condividi questo articolo!