Live di Alessandro Donin domani al Club Kristalia

3 Dicembre 2019

PRATA. Nuovo live in arrivo! Alle 21 di domani 4 dicembre, infatti, al Club Kristalia di Prata, darà volume alla sua chitarra e alla sua voce, il cantautore Alessandro Donin che si presenterà al pubblico nel suo progetto solista Nularse. I suoi due mondi sonori troveranno così spazio in un’unica performance esclusiva per il pubblico della nuova venue della musica regionale. La partecipazione è a ingresso libero ed è suggerita la prenotazione scrivendo a info@clubkristalia.it

Alessandro Donin, che deve al suo disco d’esordio, Physical Law (2016), l’apprezzamento della critica (Rockit, Rolling Stone, Soundwall, Il Mucchio Selvaggio, Radio Monte Carlo e molti altri non mancano di scriverne) e l’ingresso nelle line up di festival come Ypsigrock, Linecheck Milano, Future Vintage, Lago Film Festival, Wandsworth Art Fringe London, Sys Palermo, compone e produce musica nella quale convivono l’energia ritmica dell’elettronica di stampo Uk, l’eleganza malinconica delle ballate acustiche, suggestioni esotiche e delicate impressioni oniriche incorniciate da melodie squisitamente pop.

Le canzoni del suo nuovo album, Sospesi, a cui, lo ricordiamo, ha partecipato anche Saturnino Celani, storico bassista di Jovanotti, nel brano “E tutto qui”, saranno al centro dell’esibizione di domani al Club Kristalia. “Fermo immagine di un oggetto lanciato in aria all’apice della traiettoria. Un limbo in cui la nostalgia gioca con il futuro, in uno stato d’animo che ricorda quei dolci attimi passati sotto alle coperte prima del risveglio”: con queste parole si definisce un disco che parla di attese, durante un lungo periodo passato all’estero, nel quale Nularse si sentiva sospeso tra fascino e timori di un luogo a cui sapeva di non appartenere. La lontananza da casa ha fatto crescere l’esigenza di raccontare quelle sensazioni in italiano, discostandosi dai lavori precedenti, per dare un contorno piu chiaro a pensieri ed emozioni.

L’ascolto di Air, Apparat, James Blake, Andy Shauf ma anche di Giorgio Poi, Dalla, Berte, I Cani, Tiromancino, hanno fatto il resto generando con Sospesi un racconto di forze contrastanti, di ciò che si e stati e di ciò che si diverrà, una tela fatta di luci e ombre che parla di una tregua dal mondo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!