L’Iss Tagliamento nel progetto Il futuro che vogliamo

21 Novembre 2020

SPILIMBERGO. Una mappatura della Città del mosaico con luoghi fisici e simbolici inserita all’interno di un processo collettivo indirizzato allo sviluppo di patti educativi territoriali. L’obiettivo è migliorare il benessere dei ragazzi di Spilimbergo e la loro capacità personale di percepirsi come attori trasformativi della propria comunità scolastica e di vita. Saranno alcuni dei focus del forum territoriale del progetto Lost in Education, promosso da Unicef Italia all’Istituto di istruzione superiore Il Tagliamento di Spilimbergo, previsto in modalità online lunedì 23 novembre dalle 14 alle 16, che sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube di Unicef Italia, sulla pagina Facebook di Cooperativa sociale Itaca e su quella di Arciragazzi Nazionale.

Al forum parteciperanno studenti e insegnanti dell’Iis Il Tagliamento coinvolti nei laboratori di Lie negli ultimi due anni scolastici, Virginia Meo, project manager di Unicef Italia, Eva Fedi di Arciragazzi nazionale, Marino Marchesin, insegnante dell’Istituto e neo assessore alle politiche giovanili del Comune di Spilimbergo, Stefano Carbone, formatore esperto in lavoro di rete e sviluppo di comunità, Stefano Venuto, coordinatore area politiche giovanili e sviluppo di comunità della Cooperativa sociale Itaca, Giorgio Volpe del MoVi Fvg (Movimento di Volontariato Italiano), oltre a Marianna Colonello e Francesca Floreani, community manager e formatrici Lie.
Al centro delle discussioni il Manifesto The future we want, un’Agenda per il futuro realizzata nel corso dell’estate da un gruppo di adolescenti e promossa da Unicef, e la Mappa di comunità educante, esito del lavoro di mappatura degli studenti dell’Iis Il Tagliamento, nella quale sono inseriti i luoghi fisici e simbolici, gli enti e le associazioni che i ragazzi considerano “educanti”.

All’interno del progetto di Unicef Italia Lost in Education, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, i forum territoriali virtuali rappresentano luoghi di incontro e confronto tra ragazzi, docenti, famiglie, agenzie educative, attori del terzo settore e del profit, enti pubblici e realtà che si occupano di minori a livello territoriale. Tra gli altri obiettivi di progetto rientrano il rafforzamento della centralità della scuola, intesa come luogo educativo, ma anche sviluppare una comunità educante in cui gli attori sociali siano capaci di riconoscere le proprie competenze educative e prendersi carico di tale processo.

Lie, sostenuto da Con i Bambini, coinvolge Unicef Italia come capofila di un partenariato che vede attivi Arciragazzi (Nazionale, Sicilia, Liguria, Lazio, Lombardia, Taranto) e Arci Liguria, e viene realizzato in 20 scuole secondarie di primo e secondo grado (13 Istituti Comprensivi e 7 Scuole Superiori) di 7 regioni italiane, ovvero Lazio, Lombardia, Sicilia, Puglia, Liguria, Sardegna, Friuli Venezia Giulia.

Segui Itaca su https://www.facebook.com/cooperativaitaca

Condividi questo articolo!