L’Inquisizione a Udine

4 Marzo 2017

Gianpaolo Gri

UDINE. Anche la Civica Accademia Nico Pepe partecipa alle iniziative di Calendidonna 2017, progetto promosso e coordinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine. Il programma dal 2 al 31 marzo è ricco di eventi declinati al femminile: mostre, appuntamenti, tutti dedicati a una riflessione sulle varie sfaccettature del mondo femminile.

Il programma della Pepe si inaugura lunedì 6 marzo (ore 18) con il professor Gianpaolo Gri che parlerà delle “Donne insolite passate di qui” riferendosi alla sala dell’ex Oratorio del Cristo dove si svolgerà la conferenza aperta al pubblico. Questo luogo, infatti, era utilizzato dall’Inquisitore per la raccolta delle testimonianze, denunce, confessioni e per gli interrogatori nel corso dei procedimenti avviati dal Sant’Ufficio fra Cinque e Settecento.

Inquisitori nell’Oratorio del Cristo

Negli spazi dove ora si formano gli allievi attori sono passate molte donne, alcune sospettate di eresia, o altri capi di accusa quali la lettura di libri proibiti, la rottura dei divieti di digiuno, l’abuso dei sacramenti, l’irrisione di persone e cose sacre, il maleficio. A tutte veniva rivolta l’accusa di essere streghe o benandanti, di aver praticato magia terapeutica, amorosa, divinatoria, negromanzia, inquisite per finzione di santità, patto e rapporti col diavolo, altro ancora. I verbali di quei procedimenti che il professor Gri ha studiato e analizzato in molti anni di ricerca, si rivelano una fonte straordinaria per avvicinare aspetti altrimenti sfuggenti del mondo femminile in età moderna.

Gianpaolo Gri ha insegnato Antropologia culturale all’Università di Udine e nel corso della sua prestigiosa attività di ricerca, sul campo e in archivio, ha coltivato e espresso saperi che fondano pratico e simbolico e rimandano al rapporto fra tradizione e modernità.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!