L’inossidabile Trappola per topi (Agatha Christie) al GdU

23 Gennaio 2020

UDINE. Inghilterra, anni Cinquanta. Nella locanda di Castel del Frate, i giovani albergatori Mollie e Giles Ralston affrontano una drammatica avventura assieme a cinque eccentrici clienti. Tutti sembrano avere qualcosa da nascondere, mentre un efferato omicidio compiuto a Londra pare stranamente collegato a quanto avviene nel vecchio, isolato edificio di campagna. Sotto quale travestimento si maschera il colpevole? E perché il killer si trova proprio in quel piccolo albergo, lontano dal mondo?

Foto Manuela Giusto

Arriva al Teatro Nuovo Giovanni da Udine sabato 25 gennaio con inizio alle 18 Trappola per topi, il capolavoro della regina incontrastata del giallo, Agatha Christie. Lo spettacolo, nella traduzione di Edoardo Erba, è prodotto dalla Compagnia Attori & Tecnici con la regia di Antonio Messina, le scene di Alessandro Chiti, i costumi di Chiara Bonome, le musiche di Pino Cangialosi e le luci di Emiliano Baldini. Nel cast, gli attori “storici” della Compagnia Claudia Crisafio, Stefano Messina, Carlo Lizzani e Annalisa Di Nola.

Oltre ad essere un capolavoro della letteratura, Trappola per topi è lo spettacolo teatrale più replicato della storia, Dal debutto, avvenuto il 25 novembre 1952 nel West End a Londra, è andato in scena ininterrottamente per ben 55 anni nella capitale inglese, è stato tradotto in 24 lingue e visto sui palcoscenici di 45 Paesi. Un record difficilmente eguagliabile, merito del genio creativo di Agatha Christie che, quando adattò per il teatro il racconto Tre topolini ciechi, seppe creare un giallo insuperabile, in cui ironia e suspense si fondono alla perfezione. La stessa scrittrice, che faticava a spiegarsi un simile successo, definì così il suo capolavoro: “È il tipo di commedia alla quale si può portare chiunque. Non è proprio un dramma, non è proprio uno spettacolo dell’orrore, non è proprio una commedia brillante, ma ha qualcosa di tutte e tre e così accontenta la gente dai gusti più disparati”.

Dopo il clamoroso successo delle scorse stagioni al Teatro Vittoria, Trappola per topi è ora in tournée con grande successo. “Quando ho letto il copione di Trappola per topi – racconta il regista Stefano Messina – sono rimasto affascinato dalla capacità drammaturgica della scrittrice. È una miscela perfetta di suspense, thriller e comicità. Ho voluto dare spazio al non detto e ai giochi di sguardi di cui è farcito il testo per ricreare quell’atmosfera un po’ retrò e la tensione psicologica che cresce scena dopo scena. Mi sono imposto di non tradire l’autrice e così ho scelto di non darne una lettura simbolica. Ho preferito il tradizionale al contemporaneo a tutti i costi. Credo, infatti, che per far funzionare questo perfetto congegno sia necessario lasciarsi trasportare dal clima, dal periodo in cui è stato scritto”. E così gli spettatori si ritrovano in una vecchia casa inglese adattata a locanda, sentono l’odore dei mobili, dei tappeti, del camino, lo scricchiolio delle scale di legno, il cigolio delle porte…

Biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine aperta dal martedì al sabato dalle 16 alle 19. L’acquisto dei biglietti è possibile anche online su www.teatroudine.it e www.vivaticket.it, nei punti vivaticket e alla Libreria Feltrinelli di Udine (Via Canciani), il venerdì mattina dalle 9.30 alle 13. Per info: tel. 0432 248418 e biglietteria@teatroudine.it. Previste speciali riduzioni per i possessori della G-Teatrocard.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!