L’infanzia di Pieri Menis ora in dvd (al Sociale di Gemona)

6 Febbraio 2018

GEMONA. Serata speciale con la Cineteca del Friuli e con il regista gemonese Lauro Pittini mercoledì 7 febbraio, alle 21, al Cinema Sociale di Gemona, per la prima presentazione al pubblico della nuova edizione di Pieri Menis, Ricuarts di frut, il mediometraggio in lingua friulana dedicato alla figura dello storico, narratore e scrittore buiese Pietro Menis (1892-1979). Uscito per la prima volta nel 1999, il film è ora disponibile nella versione dvd pubblicata dalla Cineteca, costantemente impegnata, con il sostegno della Regione e della Fondazione Friuli, nell’attività di recupero della cinematografia friulana. Pieri Menis è stato rimontato in digitale dal girato originale, con l’aggiunta di alcune inquadrature, e corredato di sottotitoli in italiano, inglese e tedesco. Il dvd è accompagnato da un lungo saggio introduttivo di Carlo Gaberscek.

Alla fornace

Basato sugli scritti autobiografici di Pieri Menis, il film di Pittini si concentra soprattutto sulla sua infanzia: la miseria della casa natale, l’affetto della madre e della nonna, l’assenza del padre emigrato, la scuola, la passione precoce per la scrittura e l’esperienza – ancora giovanissimo – dell’emigrazione in Germania per il duro lavoro in fornace. Gli interpreti, oltre ad Alessandro Felice (Pieri bambino) e Francesco Ursella (Pieri adulto), sono Gianpaolo Ursella, Rossana di Tommaso, Franca Baracchini, Doris Taboga, Roberto Vesnaver, cui si aggiungono, nei ruoli di compagni di scuola e di lavoro di Pieri, oltre settanta alunni delle classi terze, quarte e quinte della Scuola Elementare di Santo Stefano di Buja. Tutte friulane le location: Buja, Gemona, Rive d’Arcano, Fagagna, il lago di Ragogna, Treppo Grande, Basiliano, Villacaccia, Aiello, la fornace di Cerneglons in Comune di Remanzacco.

Nel corso della serata si vedranno anche i materiali extra che completano la nuova edizione, fra cui un’intervista a Doris Taboga utile a ripercorrere genesi e sviluppo del progetto “Pieri Menis”, ideato nel 1999 dagli insegnanti della Scuola Elementare di Santo Stefano di Buja e sostenuto dal Comune di Buja in vista dell’intitolazione della scuola a Menis. In un altro extra, con l’aiuto dello studioso Matteo Ermacora e con immagini d’epoca, si approfondisce il tema dell’emigrazione minorile dal Friuli agli inizi del secolo scorso. Parteciperanno alla serata anche il sindaco di Buja Stefano Bergagna, l’attore Francesco Ursella e Doris Taboga, che oltre a interpretare il ruolo della maestra è stata la coordinatrice del progetto “Pieri Menis” di cui il film fa parte.

Ingresso unico 4 euro. Info: 0432 980458 – 348 8525373.

Condividi questo articolo!