L’IC Tina Modotti dà il via a un ricco programma di eventi

11 Marzo 2018

REMANZACCO. In occasione delle celebrazioni relative all’8 marzo, Festa della Donna, l’Istituto Comprensivo Tina Modotti insieme al Comitato Tina Modotti e ai rappresentanti dei Comuni di Moimacco, Remanzacco, Premariacco, lancia il primo evento di un ricco programma volto ad approfondire e a far conoscere la figura umana e professionale della grande fotografa di origine friulana. Saranno coinvolti sia gli alunni che i cittadini in una serie di eventi che scandiranno tutto l’anno scolastico concretizzando l’idea di raccontare Tina Modotti ai bambini e far raccontare Tina Modotti dai bambini.

Il primo appuntamento è per lunedì 12 marzo alle 18.30 all’Auditorium De Cesare (annesso alla scuola di Remanzacco) dove si terrà la conferenza Tina e le altre Modotti. Donne friulane tra due continenti, ma i lavori nelle classi sono già iniziati con le lezioni. È stato creato un museo virtuale che raccoglie tutto il materiale; gli insegnanti hanno cominciato a istruire i piccoli allievi sull’uso della macchina fotografica e sulla lettura della fotografia, preparando le esercitazioni che formeranno il materiale illustrativo per la mostra di fine anno. Sono previsti momenti di partecipazione al Digital Day, in maggio e per il giorno di Cittadinanza Attiva nel prossimo novembre.

Il convegno di lunedì prossimo è il primo di una serie con cui si cercherà di illustrare la ricca avventura umana di Tina Modotti. Ne seguirà ad aprile uno sul suo impegno civile e sociale nelle scuole rurali e, a maggio, un approfondimento sul suo particolare modo di intendere la fotografia. Ad aprire i lavori sarà la Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Tina Modotti prof.ssa Maddalena Venzo, cui seguiranno gli interventi di Dario Nicoli, prof. di Sociologia Economia dell’Università di Brescia, che parlerà del ruolo della donna tra ieri e oggi, e del prof. Antonio Cobalti, già Preside della facoltà di Sociologia dell’Università di Trento. Il tutto preceduto dai saluti istituzionali da parte di: Roberto Trentin, Sindaco di Premariacco; Enrico Basaldella, Sindaco di Moimacco e Daniela Briz, Sindaco di Remanzacco.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!