L’Explora va in Antartide

4 Dicembre 2016

TRIESTE. La nave di ricerca OGS Explora è pronta a partire. Direzione: Antartide. Salperà lunedì 5 dicembre dal porto di Crotone. Di proprietà dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale di Trieste, l’OGS Explora torna dopo 10 anni nel continente bianco per una nuova avventura scientifica e in una nuova veste. “L’OGS Explora, infatti, unica nave italiana per la ricerca oceanica equipaggiata per acquisire dati (anche) in ambienti polari, ha ultimato un approfondito ciclo di riammodernamento e ora è dotata di standard di sicurezza e affidabilità ancora più elevati che in passato e di una maggiore funzionalità operativa grazie a nuovi strumenti all’avanguardia. Come per esempio, un nuovo e avanzatissimo sistema di mappatura del fondo marino e del sottosuolo: fondamentale per gli studi paleoclimatici che verranno condotti dai ricercatori” spiega Maria Cristina Pedicchio, presidente dell’OGS.

“Per questa spedizione – precisa Franco Coren, direttore della sezione Infrastrutture dell’OGS – saranno operativi a bordo della nave, per 24 ore al giorno e in isolamento dalla terraferma per sessanta giorni, 22 ricercatori/tecnici, 18 membri dell’equipaggio e un medico. Da Crotone la nave farà rotta per il porto australiano di Hobart, dove arriverà a metà gennaio. Qui si imbarcheranno i ricercatori e le ricercatrici e dopo almeno 8 giorni di navigazione OGS Explora raggiungerà il Mare di Ross”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!