Le vignette premiate al concorso Spirito di Vino

8 Dicembre 2019

L’influenza del vino

CIVIDALE. Sono l’italiano Diego Paparelle di Senago (Mi) con “Barman” e lo spagnolo Manuel Arriaga con “L’influenza del vino” i due primi classificati nelle sezioni Under e Over 35 alla 20° edizione di “Spirito di Vino”, il concorso internazionale – indetto annualmente dal Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia – che celebra le più graffianti e originali vignette satiriche sul tema del vino. A proclamare i vincitori, al Centro Internazionale Podrecca di Cividale, il presidente di giuria Alfio Krancic, il noto vignettista Valerio Marini, il giornalista per Arbiter e critico d’arte Alberto Gerosa – delegato per la rivista Spirito DiVino – il sindaco di Cividale, Stefano Balloch, la presidente del Movimento Turismo del Vino Fvg, Elda Felluga assieme al vicepresidente dell’associazione, Massimo Bassani.

I vincitori dell’edizione 2019 sono stati premiati con una selezione delle migliori etichette delle cantine associate. Sul secondo gradino del podio sono saliti rispettivamente il serbo Filip Najdanović con “First Aid” e il ceco Evžen David con “Moon”; al terzo posto si sono piazzati il portoghese Bruno Albuquerque con “Il genio della bottiglia” e a pari merito il polacco Czesław Przęzakcon con la vignetta dal titolo “Double refueling”e il ceco Roman Kubeccon con “Vino”.

La mostra di tutte le vignette premiate e segnalate si terrà nell’immobile che ospita la Fondazione Auxilia e il Centro Internazionale Podrecca, in via Monastero Maggiore 38 a Cividale, dove si potrà apprezzare l’umorismo pungente e la satira graffiante, in grado di regalare non solo sorrisi, ma anche momenti di riflessione. E’ stata inoltre allestita una mostra diffusa in una quindicina di esercizi commerciali, aderenti a Confcommercio, grazie alla quale si possono rivivere 20 anni di storia del concorso. Nelle vetrine dei negozi aderenti saranno esposte, per tutto il periodo della mostra, alcune opere delle passate edizioni. Così, una passeggiata nel centro di Cividale sarà impreziosita dall’ironia e dai sorrisi, ammirando le vignette.

Decisa la scelta green, operata dal Movimento, per questa edizione del ventennale di Spirito di Vino: entrambe le mostre, quella al Centro Podrecca e quella diffusa nelle attività commerciali di Cividale, sono stampate su un supporto eco-friendly, ovvero su cartone alveolare. Inoltre, anche il calendario realizzato sia con le opere finaliste, che con una selezione per rivivere i 20 anni di Spirito di Vino, è stato stampato su carta certificata Fsc.

A esprimere grande soddisfazione è stata la presidente del Movimento Turismo del Vino, Elda Felluga: “Il concorso in questi anni è cresciuto a livello internazionale, diventando il punto di riferimento della satira sul mondo del vino e unendo persone di culture e nazionalità diverse. Un’occasione importante inoltre per far conoscere il Friuli Venezia Giulia nel mondo. È stato davvero molto bello vedere alle premiazioni i vignettisti stranieri che per la prima volta hanno avuto la possibilità di conoscere la bellezza di Cividale, i nostri eccellenti vini, la nostra buona tavola, la nostra calda ospitalità. Un sincero ringraziamento va alla giuria di Spirito di vino che ci ha accompagnato con entusiasmo in tutti questi anni e un caloroso ringraziamento all’amministrazione comunale di Cividale, ad Auxilia e ai commercianti della città Ducale, che hanno voluto ospitare le premiazioni e la mostra”.

Le vignette in gara sono state valutate da una giuria d’eccezione capitanata dal presidente in carica Alfio Krancic e dal presidente onorario Giorgio Forattini, e composta da nomi illustri della satira, del giornalismo e della grafica: i vignettisti Emilio Giannelli e Valerio Marini, Gianluigi Colin (art and cover editor de La Lettura del Corriere della Sera), Franz Botré (direttore rivista Spirito DiVino), Carlo Cambi (giornalista enogastronomico), Paolo Marchi (giornalista, Identità Golose), Aldo Colonetti (filosofo), Fede & Tinto (conduttori Decanter – RadioRai), Francesco Salvi (attore) e da Elda Felluga (Presidente del Movimento Turismo del Vino Fvg).

C.S.

Condividi questo articolo!