Le preziose ceramiche trovate nel relitto di Sveti Pavao

14 Marzo 2018

TRIESTE. Si terrà giovedì 15 marzo alle 18 al Salone degli Incanti di Trieste la conferenza “Il relitto di Sveti Pavao”, che porterà a Trieste Carlo Beltrame dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e Igor Miholijek del Croatian Conservation Institute, le due istituzioni che hanno collaborato allo scavo e alla documentazione del relitto di questa nave veneziana naufragata sullo scoglio di San Paolo, vicino all’isola di Mljet/ Meleda, alla fine del XVI secolo. Il relitto ha potuto essere oggetto di uno studio sistematico poiché ben conservato e non saccheggiato dai clandestini ed è un’importante evidenza dei traffici e dei commerci del XVI secolo.

La nave datata grazie anche al ritrovamento della campana di bordo su cui è impressa la data di fusione (1567), era un’imbarcazione da carico armata con otto cannoni in bronzo di piccolo calibro presumibilmente appartenente a un mercante veneziano, che trasportava lussuosi servizi da tavola delle officine ottomane di Iznik. La parte più rappresentativa del carico sono infatti queste lussuose ceramiche che mostrano un insieme di stili e motivi che vanno dal floreale policromo a elementi tipici della porcellana cinese bianca e blu. Nel corso di nuove campagne di scavo tra il 2007 e 2016 è stato recuperato un insieme di oltre 90 oggetti ceramici.

Organizzato nell’ambito degli eventi collaterali della mostra “Nel mare dell’intimità. L’archeologia subacquea racconta l’Adriatico” l’incontro è a ingresso libero. Alle 17, visita guidata della curatrice della mostra Rita Auriemma (30 posti disponibili). Biglietti a partire dalle 16.30. La visita è gratuita, l’ingresso alla mostra a pagamento e dà diritto a un posto riservato per la conferenza delle 18.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!