Le opere di Pietro Sam proposte in dono al Comune

11 Febbraio 2020

Pietro Sam nel suo studio

PORDENONE. Sono 158 opere artistiche di Pietro Sam, va a dire 100 disegni e 56 linoleografie, 4 pubblicazioni e un grosso inventario digitalizzato con migliaia di foto e schede relative a quasi tutte le opere realizzate dal 1946 al 2010, nonché 3 bronzetti. La proposta di donazione al Comune di Pordenone è stata fatta dalla vedova Urania Beni che ha lavorato alla raccolta dei materiali assieme alla sorella (e cognata dell’artista) Grazia Micaela Beni. Dopo la valutazione da parte dell’amministrazione comunale, che deve poter garantire la fruizione delle opere al pubblico, si passerà all’atto formale di accoglimento. Se tutto andrà a buon fine, come è auspicabile vista l’importanza dell’artista, il prossimo anno potrebbe essere allestita una rassegna in concomitanza con il centenario della nascita di Pietro Sam.

L’artista, nato a Tiezzo nel 1921 e morto nel 2010, è stato uno degli artisti pordenonesi più significativi della seconda metà del Novecento. La sua ricca produzione si è realizzata sia in ambito civile (ha affrescato un centinaio di meridiane), sia in campo religioso. Ne sono testimonianza le molte Via Crucis presenti in molte chiese friulane, come pure la ben nota e visibile statua del ”poverello d’Assisi”, accanto all’ingresso dell’ex Convento San Francesco.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!