Le mostre sui Magredi (foto e quadri) aperte a Pordenone

11 Febbraio 2020

PORDENONE. Dopo Montereale Valcellina, Cordenons, Barcis, Tramonti di Sotto, ritornano le mostre di fotografia e di pittura dedicate ai Magredi del Pordenonese, finalmente a Pordenone, negli ampi spazi espositivi della ex Provincia in Corso Garibaldi. Con l’introduzione critica del fotografo Cesare Genuzio e di Cinzia Francesca Botteon, il 1° febbraio sono state inaugurate le mostre “Magredi oggi – L’opera della natura e il lavoro dell’uomo”.

”Valeva la pena aspettare questa sede prestigiosa – afferma Vittorio Comina, Presidente del Circolo ‘Per le antiche vie’ che ha organizzato la rassegna – perché il successo qui è stato veramente grande, con tanto pubblico ad ammirare le 90 fotografie di Danilo Rommel e Sergio Vaccher e i 30 dipinti di Walter Zaramella, Rosanna Billiani, Andrea Mazzoli, Silvia Pavan, Tamara Zambon, Tiberio Giurissevich, Ara Besnik, Teresa Puiatti e Silvano Marcon”. Durante l’inaugurazione sono intervenuti Pietro Tropeano Assessore alla Cultura del Comune di Pordenone, Igor Alzetta Sindaco di Montereale Valcellina, Vittorio Comina presidente del Circolo d’arte e di cultura e organizzatore assieme al Comune di Pordenone delle mostre e degli eventi collaterali. ”Il successo di pubblico – aggiunge – è continuato anche durante tutta la giornata di domenica 2 febbraio, tanto che alla sera abbiamo potuto stimare che le mostre erano state ammirate già da oltre 400 visitatori”. Le mostre rimangono aperte fino a domenica 1° marzo.

Il programma prevede anche tre interessanti eventi collaterali, sempre alle 18 di tre sabati: il 15 (Presentazione del Catalogo “Dai Magredi ai borghi montani” dedicato ai Friuli Occidentale, il 22 (Incontro con Aldo e Marisa Pavan, collaboratori di Geo&Geo, che parleranno di un progetto che riguarda il territorio) e il 29 febbraio (evento in collaborazione con il Cai di Pordenone, in preparazione).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!