Le molte mostre di Zero Pixel tutte sospese tranne una

7 Marzo 2021

TRIESTE. A causa del nuovo regolamento anticovid, che pone la Regione Fvg in zona arancione, quasi tutte le mostre di Zeropixel Festival “Musica” sono sospese. Rimane aperta solo la mostra “Affinché tu possa vedere i colori della musica” di Daniele Peluso, allestita alla mediateca – La Cappella Underground di Trieste in via Roma 16, che osserverà gli orari di apertura de La mediateca (lun/ven 14/19 info: 040 372 8662).

Sono sospese fino a nuovo regolamento anti-covid le mostre:
“ANTON CORBIJN – Collezione Privata”, “[n]evermid” di Davide Dionisio, “Sulla strada del Raga” di Maurizio Frullani, “Palio di San Donato” di Fabio Rinaldi, “Hablando en Plata” mostra collettiva di fotografi di Puebla e Città del Messico al Magazzino 26 del Porto Vecchio di Trieste;
“Musica” mostra collettiva nella Biblioteca Statale Stelio Crise di Trieste;
“La visibilità muta dell’oggetto” di Sergio Scabar allo Spazio d’arte Trart di Trieste;
“Musica in fotografia” al Centro Servizi Museali, Museo Carnico delle Arti Popolari di Tolmezzo;
“Grandi interpreti prima del concerto” di Arnaldo Grundner nella sala espositiva dell’Associazione Leali delle Notizie (Ronchi dei Legionari).

Si è conclusa la mostra “Un soffio di Luce” di Luigi Tolotti nello spazio espositivo del Consorzio Culturale del Monfalconese.

Per informazioni www.zeropixelfelstival.it oppure info@zeropixelfestlival.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!