Le Giornate della Luce: c’è attesa per Sandra Milo

11 Giugno 2018

Sandra Milo con Giorgia Wurth

SPILIMBERGO. Prosegue martedì 12 giugno a Spilimbergo l’appuntamento con “Le Giornate della Luce”, il festival ideato da Gloria De Antoni che celebra il ruolo degli Autori della Fotografia del cinema italiano contemporaneo che fino a domenica 17 giugno presenta proiezioni di film, compresi quelli in Concorso per questa edizione, incontri con fotografi di scena, registi e attori, seminari e percorsi espositivi.

Il programma di martedì si apre alle 11 all’Istituto Superiore “Il Tagliamento” con la proiezione del documentario Fuori Fuoco (2018) diretto da Rachid Benbrik, Erminio Colanero, Rosario Danise, Alessandro Riccardi, Slimane Tali, Thomas Fischer e la fotografia di Antonello Emidi, sarà presente all’incontro lo sceneggiatore Ferdinando Vicentini Orgnani.

Evento clou sarà l’appuntamento serale che vedrà l’arrivo a Spilimbergo di una diva del cinema italiano, l’icona felliniana Sandra Milo. Occasione la presentazione del documentario “Salvatrice – Sandra Milo si racconta” (2017) firmato dall’attrice e regista Giorgia Würth con la fotografia di Martina Cocco. Un documentario su Salvatrice Elena Greco, in arte Sandra Milo, diva del cinema italiano degli anni ’60 per eccellenza. Il film racconta attraverso gli occhi gioiosi di questa eterna ragazzina, con interviste e materiali di repertorio, il grande cinema a cavallo tra i ’50 e i ’60. A precedere la proiezione l’atteso incontro pubblico condotto dall’ideatrice del festival Gloria De Antoni che dialogherà con Sandra Milo al Teatro Miotto (alle 21) nell’incontro “Memorie di una venere”.

Attesi nei prossimi giorni al festival molti altri ospiti, focus e omaggi: mercoledì sarà la volta di Maurizio Nichetti, in arrivo a Spilimbergo per ricordare i trent’anni del suo celebre “Ladri di saponette”, per una riflessione sul cinema d’autore nella sezione “Rivediamoli”. Partono da giovedì le proiezioni dei film in concorso con l’arrivo a Spilimbergo della giuria composta quest’anno dai critici cinematografici Oreste De Fornari, Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri, con l’attrice Ottavia Piccolo, il regista e sceneggiatore Giacomo Campiotti, il fotografo e autore della fotografia spagnolo Ferran Parades Rubio e il direttore del Premio internazionale Sergio Amidei Giuseppe Longo. Ospiti al festival nei prossimi giorni anche Marco Risi e Gianni Amelio fino al maestro Nicola Piovani che suggellerà l’edizione nell’ultima serata di festival, quando si svolgeranno anche le premiazioni per il miglior Autore della Fotografia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!