Le foto di Tina Modotti reinterpretate dagli studenti

30 Maggio 2018

PREMARIACCO. Venerdì 1° giugno la sala parrocchiale di Premariacco ospiterà la mostra Con gli occhi di Tina. Alla rassegna sono esposte cinquantacinque interpretazioni delle foto di Tina Modotti, una per ogni classe delle scuole di Moimacco, Premariacco e Remanzacco. Le opere sono state realizzate dagli studenti in gruppo con le più svariate tecniche. Un lunghissimo banner in stoffa a cui sono appesi biglietti colorati con le riflessioni dei giovanissimi autori, alternate a piccole rose di carta, è appeso alla base del palco sul quale interverranno gli ospiti a partire dalle 10.30.

Per l’occasione è stato anche montato uno schermo su cui sarà proiettata un’altra opera dei giovanissimi creativi: un video dal titolo “Ode a Tina”, libera interpretazione della poesia che Pablo Neruda scrisse per Tina Modotti in occasione della sua morte. Le altre opere sono appese ai totem realizzati per la mostra. Tutte le immagini sono ricche di rimandi alla vita e all’opera della fotografa: tante le rose per la “nuova rosa”, ma anche i ricordi di un Messico coloratissimo, i richiami alla femminilità e alla ricca vita avventurosa di Tina Modotti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!