Le esperienze dei giovani: i premi di RaccontaEstero

14 Febbraio 2019

PORDENONE. La grande Europa, il cuore dell’Africa, il lontano Oriente di Cina e Giappone, e ancora capi opposti del pianeta, dal Perù alla Palestina: sono i sedici racconti che sabato 16 febbraio alle 16 saranno premiati a Pordenone a Casa Zanussi nella diciassettesima edizione del Concorso RaccontaEstero promosso dall’Irse (Istituto Regionale Studi Europei del Friuli Venezia Giulia) con il coinvolgimento di Europe Direct – Comune di Pordenone e della Banca di Credito Cooperativo Pordenonese.

Non solo una festa, le premiazioni saranno una raffigurazione caleidoscopica del nostro pianeta, vivide testimonianze di ragazzi che raccontano la propria esperienza in diversi angoli del mondo. “Casa Europa e non solo” è l’espressione scelta per sintetizzare le esperienze RaccontaEstero 2018, il Concorso diventato un megafono di “Una generazione che non si arrende”, per citare il primo classificato sezione Over20, Desirée Cantù di Bergamo che nel proprio articolo dà voce all’esperienza di scambio europeo in Bulgaria. Una generazione che scalcia e si fa spazio nel mondo, consapevole che formazione personale e professionale passano anche attraverso la mobilità europea ed extraeuropea.

Una Bristol piuttosto piovosa ma intrigante fa da sfondo al racconto del diciassettenne Edoardo Massarut, di Pordenone, che si è aggiudicato il primo premio under 20. Tante originali esperienze di giovani che cercano di cogliere occasioni concrete: a volte per una vacanza diversa in mezzo alla natura (soprattutto quella europea), altre con motivazioni di volontariato a Ramallah e in Perù). C’è chi parte per approfondire conoscenze linguistiche e magari provare a misurarsi con un ambiente di lavoro. Molti hanno scelto di vivere l’Erasmus ma con scelte calibrate di luogo e tipo di università, talvolta volando dall’altra parte del pianeta fino ad approdare all’estremo Oriente.

Sono stati 116 gli elaborati sottoposti alla commissione di RaccontaEstero 2018 provenienti da quasi tutte le regioni d’Italia, pagine scritte da giovani che hanno proposto racconti da Paesi in cui stanno o hanno vissuto, studiato o lavorato. Quest’anno da molti Paesi europei (Bulgaria, Finlandia, Germania, Irlanda, Lettonia, Olanda, Regno Unito, Spagna), e anche da Cina, Giappone, Tanzania, Palestina, Perù.

Il Concorso chiedeva di raccontare un’esperienza all’estero in 3 mila battute. Sabato i sedici ragazzi premiati si confronteranno, si conosceranno nella loro festa e daranno consigli e suggerimenti a nuovi viaggiatori che verranno ad ascoltarli; alcuni di loro saranno in collegamento video, a dimostrare quanto le nuove generazioni siano formate da cittadini del mondo, vicini anche – o forse soprattutto – nella lontananza. Sabato saranno assegnati 16 premi, che consistono in piccole somme in denaro: un simbolico “buono viaggio” per altre esperienze di vita. Con il sostegno ormai tradizionale di Banca di Credito Cooperativo Pordenonese, vicina a questa come ad altre iniziative dell’Irse.

Precisamente: Primo premio over 20 di 200 euro a Desirée Cantù di Bergamo, secondo premio over 20 di 180 euro a Valentina Iacchetta, di Pordenone. Primo premio under 20 di 200 euro a Edoardo Massarut, di Pordenone e secondo premio under 20 di 180 euro a Alice Panegos, di Pordenone. Sei Terzi premi pari merito di 150 euro a: Lucia Ielpo di Battipaglia, Miriam Moras di Fontanafredda, Sebastiano Moltrer di Trento, Alessia Guernieri di Concordia Sagittaria, Mirabela Andronachi di Vicenza, Sara De Mola di Torino. Quarti premi a pari merito di 120 euro a Federica Fantini di Torino, Aurora Bortolin di Azzano Decimo, Pietro Vendruscolo di Sacile, Greta Farina di Taranto, Andrea Tommasino di Udine, Piero Dal Poz di Pordenone. Una menzione speciale con premio di 150 euro a Salvatore Giommarresi che ha partecipato con un originale fumetto in quattro tavole, sulla sua esperienza di volontariato in Mozambico.

Ingresso libero, che diventa un invito a venire a festeggiare i premiati, occasione arricchente per tutti i giovani e meno giovani, per sentire dalla loro voce racconti, suggerimenti, consigli di viaggio. Info irsenauti@centroculturapordenone.it, 0434 365326.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!