Latisana per il Nord-Est lancia tre incontri online

9 Marzo 2022

LATISANA. Torna l’appuntamento con “Riflettori sul Nord-Est”, la rassegna letteraria di confine che anticipa Il Premio Letterario Internazionale “Latisana per il Nord-Est” valorizzando gli autori e i libri ambientati al confine: si tratta di una serie di incontri il cui obiettivo è ampliare ulteriormente la conoscenza e la diffusione del panorama letterario transfrontaliero. Giunto alla 4^ edizione, quest’anno Riflettori sul Nord-Est vuole essere un omaggio a Gorizia-Nova Gorica, Capitale europea della cultura 2025 e si articola in tre appuntamenti.

Si inizia giovedì 10 marzo alle 18 con “Le violette dell’imperatore” (Leg Edizioni) di Maura Garofoli in dialogo con Monica Vadori: si tratta di un romanzo ambientato proprio a Gorizia in cui i due conflitti mondiali del ‘900 fanno da sfondo alla storia d’amore tra i due protagonisti, Toni e Tilde.

Giovedì 17 marzo alle 18, “Casanova a Trieste e Gorizia (1772-1773)” (Biblioteca dell’Immagine) di Alessandro Marzo Magno e Federico Vidic racconta il viaggio del celebre veneziano a Gorizia e Trieste, due città che nel Settecento vivono una straordinaria stagione di sviluppo e diventano meta di viaggiatori, intellettuali, aristocratici e avventurieri. A moderare l’incontro ci sarà Sara Del Sal.

Conclude la rassegna giovedì 24 marzo alle 18 “Il figlio della lupa” (Bottega Errante) di Anton Špacapan Vončina e Francesco Tomada che dialogheranno con Elisa Copetti: nel libro i due autori ritraggono un borgo sloveno dagli anni Trenta costellato da personaggi meravigliosi che danno forma a una storia “nera”, in cui si narra anche la vicenda di un bambino e di una madre che si è “trasformata” in lupa.

Gli incontri saranno introdotti dall’Assessore Alla Cultura e Pari Opportunità Martina Cicuto, che commenta: “Quest’anno ci pareva doveroso dare avvio agli eventi legati al Premio Letterario latisanese parlando proprio di Gorizia, visto l’importante riconoscimento conseguito. Anzi, abbiamo voluto gettare un ponte tra Latisana e Gorizia cercando elementi comuni alle due città: entrambi centri di confine, con dei ponti, due fiumi e una presenza ebraica storicamente attestata. Quest’ultimo aspetto verrà approfondito a settembre prossimo quando Latisana per la prima volta parteciperà alla Giornata europea della cultura ebraica”.

Gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook della biblioteca di Latisana e proiettati all’interno della Sala Conferenze del Centro Polifunzionale, per cui si potrà seguirli anche in presenza (necessaria la prenotazione, accesso con green pass rafforzato e mascherina Ffp2). La registrazione sarà poi sempre disponibile sul canale YouTube del Comune.

Per informazioni e prenotazioni: 0431 525179-181, biblioteca@comune.latisana.ud.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!