L’Associazione Gaggia verso il nuovo anno con un concerto

27 Dicembre 2019

Il pubblico a uno dei concerti (Foto Angelo Salvin)

REMANZACCO. Sarà un raffinato omaggio al valzer ad accompagnare verso il nuovo anno il pubblico dei Concerti Cividalesi, prestigioso festival curato dall’Associazione musicale Sergio Gaggia di Cividale: domenica 29 dicembre, per la prima volta in Comune di Remanzacco – grazie alla collaborazione con il locale assessorato alla cultura, che ha messo a disposizione l’auditorium De Cesare -, la rassegna offrirà una performance di alto livello e di estrema suggestione, affidata a un gruppo cameristico in cui spiccano il violinista russo Aylen Pritchin, recentemente premiato al concorso Tchaikowsky di Mosca, e Vladimir Mendelssohn, alla viola. Insieme a loro Giada Visentin (violino), Francesco Ferrarini, al violoncello, Harada Mitsugu, al contrabbasso, e il pianista Andrea Rucli.

In repertorio tanta musica viennese, ma pure scorribande in pagine parigine e moscovite (Jozef e Johann II Strauss, C. Saint Saens, P. I. Čajkovskij): risultato, un viaggio in note estremamente coinvolgente, capace di conquistare la platea. Il concerto è frutto della rinnovata collaborazione fra l’associazione Gaggia e l’Orchestra Busoni di Trieste: non a caso in mattinata, alle 11, l’esibizione verrà proposta nell’illustre cornice del museo Revoltella, nel capoluogo giuliano.

La sera precedente, invece (alle 21), a beneficiare dell’occasione sarà la città di Gorizia, a palazzo Lantieri. Il ciclo dei Concerti Cividalesi ripartirà poi a gennaio, domenica 5, a Manzano: location sarà, nel caso, villa Romano. Carica di un forte significato simbolico, che la inserisce a pieno titolo nella storia della Reinaissance di Cividale, la tradizionale rassegna dei Concerti Cividalesi – giunti alla XXXIX edizione – perpetua la memoria dell’avvocato Antonio Picotti, che li concepì dopo il terremoto del ’76. Sostenuta dalla Regione, la manifestazione gode della collaborazione di numerose realtà locali.

Ingresso al costo di 10 euro (8 i ridotti, per i soci Gaggia e gli studenti dei Conservatori).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!