L’Arlecchino errante compie 20 anni: evento a settembre

18 Agosto 2016

PORDENONE. Traguardo significativo per L’Arlecchino Errante, che come da tradizione aprirà a Pordenone la stagione autunnale dei festival culturali cittadini. “Quelli che amano hanno sempre 20 anni” è il titolo dell’edizione del ventennale, in programma per un mese dal 4 settembre al 1° ottobre. In regia sempre la Scuola Sperimentale dell’Attore, sodalizio che ha registrato da poco il distacco di Claudia Contin Arlecchino dalla struttura associativa, ma non dalla consulenza artistica e dalla direzione didattica del progetto L’Arlecchino Errante.

masterclass foto fantinutti(2)“La statura artistica di Claudia, le sue qualità performative e le sue capacità intellettuali sono oggettivamente un ‘patrimonio dell’umanità’ ancora tutto da riconoscere – ha dichiarato in proposito Ferruccio Merisi, presidente dell’associazione – e ora con il suo statuto individuale e indipendente siamo in grado di sostenerlo con ancora più forza senza sospetto di autoreferenzialità. So che la notizia ha destato qualche scalpore in città, nonostante la chiarezza dei suoi termini. Comunque, quando ufficializzeremo il programma di settembre, molte cose saranno ancora più chiare. D’altronde la vita della Scuola ha tre aspetti o ambiti: produzione di ricerca, formazione, promozione socio-culturale sul territorio. Per motivi personali inderogabili è a quest’ultimo ambito che Claudia Contin Arlecchino intende d’ora in poi accostarsi in modo indipendente ed esclusivamente professionale, dopo tre decenni di volontariato nell’associazione. Sugli altri due ambiti, presso di noi noi già in sé dotati di parametri molto professionali, la collaborazione potrà continuare con ancora più cura e pertinenza”.

A inizio settembre sarà svelato il programma completo, ma qualche anticipazione già circola. A cominciare da un progetto di collaborazione con il Teatro Comunale Giuseppe Verdi, per continuare con un uso sorprendente dello spazio dell’ex chiesa di San Francesco e con la conferma di tappe nei borghi del territorio circostante Pordenone.

“Il Masterclass inoltre – ha aggiunto Merisi – è tra i grandi laboratori italiani che richiamano allievi attori da tutto il mondo e si candida di fatto ad essere una scuola di eccellenza proprio per lo studio del personaggio di Arlecchino anche se, come sempre, il programma passerà per lo studio di tutti gli altri principali caratteri della Commedia dell’Arte. Pensiamo senza presunzione che la ricostruzione di questi caratteri ad opera di Claudia Contin Arlecchino sia non tanto la migliore tra tutte, quanto più esattamente la più innovativa e geniale per le prospettive di un nuovo futuro globale della Commedia dell’Arte. Dal canto nostro, alla Scuola Sperimentale dell’Attore, siamo poi capaci di metterli in scena, questi ‘nuovi’ caratteri. E siamo sempre felici di prodigarci perché ci riesca anche qualcun altro. Da qui il senso della nostra attenzione agli allievi, a partire da quelli del Masterclass”.

Nel programma del Masterclass che durerà un mese con allievi che risiederanno a Pordenone, come sempre collaboreranno, con l’Arlecchino Claudia Contin, diversi maestri, interni ed esterni, tra cui un grande maestro ospite, il cui nome verrà svelato a breve. Confermati pure i “cavalli di battaglia” della rassegna, dal premio Stella di Arlecchino all’intervista al nuovo sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani, dalla presenza con eventi speciali fuori provincia a quella fuori regione e fuori dall’Italia.

“Fedeli alla nostra tradizione ma sempre attivi nel rinnovarci – ha concluso Merisi – ci rispecchiamo nella nostra ‘vecchiaia’ di 20 anni di Festival e 30 come progetto associativo teatrale, proponendo, con il titolo “Quelli che amano hanno sempre 20 anni!” l’eterna giovinezza della competenza che abbraccia la passione, della tecnica e dell’esperienza che si coniugano con il fuoco dell’arte”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!