L’antico Egitto al centro di quattro conferenze a Udine

13 Marzo 2019

UDINE. “Antico Egitto – Tra Uomini e Dei” è il titolo del ciclo di incontri promossi dall’Associazione friulana di archeologia, con il patrocinio della Regione Fvg, del Consiglio Regionale e del Comune di Udine. La storia egizia è stata forgiata dall’interazione tra gli esseri umani, espressione del mondo reale, e gli esseri divini e semi-divini che popolavano la ricca e articolata dimensione parallela del pantheon egizio. Potere regale, religione, medicina, magia, architettura erano chiavi di questo rapporto: uomini e donne, ma anche entità dell’Oltremondo, ricoprirono un ruolo importante in questi ambiti ed i loro nomi furono consegnati per sempre alla storia.

Si comincia venerdì 15 marzo alle 17.30, in Torre di Porta Villalta (via Micesio, 2 a Udine), con Ankhesenamon, la sposa di Tutankhamon, a cura di Chiara Zanforlini. Tutti conosciamo Tutankhamon grazie alla scoperta della sua splendida tomba, ma poco si è detto della sua sposa, Ankhesenamon. Compare più volte insieme al marito negli oggetti posti nella tomba, ma abbiamo anche sue raffigurazioni del periodo amarniano come giovane fanciulla rappresentata in vari monumenti fatti erigere dal marito, fra cui il tempio di Luxor, dove ha le fattezze della dea Mut. Probabilmente si tratta della madre delle due bambine i cui corpi mummificati sono stati trovati nella tomba di Tutankhamon. A differenza di quella del marito, la sua tomba non è mai stata individuata con certezza, anche se recenti scoperte…

Seguiranno i seguenti incontri, tutti alle 17.30 e in Torre: Venerdì 22 marzo, Dall’umano al divino: la straordinaria storia di Imhotep, a cura di Susanna Moser; venerdì 29 marzo, Thutmosi III: Un faraone enigmatico, a cura di Marina Celegon; venerdì 5 aprile, Demoni dell’Antico Egitto, a cura di Andrea Vitussi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!