L’Anciuti Festival si sposta (e chiude) nel Salisburghese

21 Settembre 2019

DoReLab Quartet

FORNI DI SOPRA. Anciuti Music Festival torna in terra austriaca per il gran finale dell’edizione 2019: dopo aver partecipato al Simposio internazionale su Paracelso tenutosi ad Arnoldstein con il Concerto in duo per oboe e clavicembalo, il Festival che celebra la figura dell’ineguagliabile liutaio di Forni di Sopra Giovanni Maria Anciuti (1674-1744), arriva a Werfenweng. La piccola cittadina del salisburghese, infatti, organizza il “Werfenwengerweis”, la manifestazione dedicata alla Musica per strumenti a fiato che richiama gruppi ed artisti da tutta l’area mitteleuropea.

Appuntamento quindi per domenica alle 11.30 nell’auditorium del Travel Charme Bergresort di Werfenweng dove si esibirà l’Anciuti Festival Ensemble con Claudia Pavarin ed Evaristo Casonato agli oboi, Enrico Cossio al corno inglese ed Alarico Lenti al fagotto. Verranno proposte musiche di Telemann, Haendel, Triebensee, Mozart e Wendt, in un concerto denominato “Giochi d’acqua, Fughe e Variazioni sul tema”. La città di Werfenweng, come quella di Forni di Sopra, appartiene al circuito di Alpine Pearls, il consorzio di città alpine dedite alla pratica del turismo sostenibile.

Claudia Pavarin è Primo Oboe al Teatro dell’Opera di Lubiana, Evaristo Casonato ed Alarico Lenti sono rispettivamente docenti di oboe e fagotto ai Conservatori di Trapani e Udine, mentre Enrico Cossio è Primo Oboe dell’Orchestra Regionale del Fvg.

Con questo concerto si conclude la parte artistica di Anciuti Music Festival 2019. Appuntamento ad ottobre con Anciuti Educational, il progetto didattico del Festival che porterà nelle scuole della Regione un progetto per la diffusione e la conoscenza degli strumenti ad ancia doppia.

www.anciutimusicfestival.it

Condividi questo articolo!