L’Amadeus Adriatic Orchestra all’Uccellis per Note di Spezie

14 Settembre 2021

Amadeus Adriatic Orchestra

UDINE. Note di Spezie prosegue e questa volta si sposta a Udine, giovedì 16 settembre, alle 18, nel Chiostro dell’Educandato Uccellis, con l’Amadeus Adriatic Orchestra diretta dal Maestro Stefano Sacher e con le letture di alcuni studenti dell’Uccellis. Prosegue quindi la terza stagione concertistica dell’International Community Music Academy (Icma) del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, intitolata “Note di spezie. Tutti i Sapori della Musica” con la direzione artistica di Chiara Vidoni e finanziata dalla Regione.
.
L’ingresso al concerto è libero con prenotazione obbligatoria e green pass al link: https://www.eventbrite.com/e/biglietti-stagione-note-di-spezie-amadeus-adriatic-orchestra-166643225373?aff=erelexpmlt

Fondata nel 2015 dal Maestro Sacher, la Amadeus Adriatic Orchestra è un’orchestra composta da musicisti di età compresa tra i 13 e i 28 anni: l’ambizioso progetto è stato fortemente voluto dall’Associazione Mozart Italia, sede di Trieste. Lo scopo è quello di offrire un’opportunità anche professionale a giovani studenti e diplomati/diplomandi, unendo il piacere di fare musica insieme alla costruzione di un’esperienza orchestrale forte e continuativa. L’Amadeus Adriatic Orchestra ha eseguito concerti in Italia, Austria e Slovenia. Nei loro programmi sono sempre presenti lavori di autori contemporanei che vengono inseriti tra i compositori di musica orchestrale o sinfonico-corale.

Per “Note di Spezie” ha pensato a un programma che comprende F.J. Haydn con il suo Allegro di molto dalla Sinfonia n. 49 in Fa minore “La Passione”, W.A. Mozart con Andante dal Divertimento in RE maggiore KV 136 ancora Mozart con l’Allegro dalla Sinfonia n.21 in La maggiore e l’Adagio dal Concerto per clarinetto in La maggiore KV 622 nonchè l’Allegro (finale) dalla Sinfonia n.21 in La maggiore. Ancora Mozart, ma questa volta Leopold, padre di Amadeus, per l’Allegro moderato e Andante dalla Sinfonia Burlesca in Sol maggiore prima di chiudere con F.J. Haydn e Presto dalla Sinfonia n. 49 in Fa minore. La serata verrà arricchita dalle letture di alcuni passi della Divina Commedia da parte di alcuni degli studenti dell’Uccellis, che accosteranno quindi l’opera di Dante Alighieri a quella di grandi compositori, in un dialogo immaginario tra musica e parola.

Condividi questo articolo!