La voce di Chiara Luppi (More Than Jazz) in Piazza Libertà

4 Agosto 2020

UDINE. Una voce unica, eclettica, dolce, potente, dinamica e soul la sua. “Tu” è il suo ultimo lavoro discografico, un mix di stili, un viaggio intimo e coinvolgente che trascina in un sound unico. Sarà Chiara Luppi, affiancata dal Soul Jazz 5et, la prossima, attesissima ospite, giovedì 6 luglio alle 21.30 in piazza Libertà a Udine, di More Than Jazz, la rassegna organizzata da SimulArte e che ogni settimana d’estate porta in scena grandi artisti del panorama jazzistico internazionale.

Chiara Luppi

La cantante padovana di origine italo-armena, conosciuta anche al grande pubblico grazie alla sua partecipazione, nel team di Raffaella Carrà, nel programma The Voice of Italy, si è affermata negli ultimi anni con un percorso artistico che ha spaziato dai musical all’Arena di Verona e a San Siro, solo per citare alcuni suggestivi palcoscenici, fino ai grandi concerti di tv e radio nazionali (sua è la voce del programma di Rtl 102.5 “Very Normal People”). Ha collaborato e collabora, infatti, con cantanti pop, gruppi Gospel e Rhythm & Blues, con artisti stranieri come Larry Ray (the Temptations), Ronny Jones, James Thompson, Cheryl Porter, Wendy Lewis, Mario Biondi, Alberto Fortis, Alan Sorrenti, Umberto Tozzi, Alexia e molti altri.

Luppi approda ora a Udine con il suo album “Tu” in cui si mette a nudo con brani molto diversi tra loro, ma con un unico filo conduttore: la voce. Ma anche attraverso le sonorità di ogni singolo musicista, e un ensemble che strizza l’occhiolino al jazz. Alla tromba Gianluca Carollo, anche direttore artistico del progetto, Davide Pezzin al basso, alla batteria Mauro Beggio e al pianoforte Giuliano Pastore. “Tu” è la sfida, è la voce che va oltre ogni genere, è tutta la voglia di mettersi in gioco superando le difficoltà, e questo è solo l’inizio.

Come tutti i concerti di More Than Jazz, l’ingresso è gratuito, ma con prenotazione obbligatoria o sul sito di SimulArte o telefonando allo 0432 1482124 (dal lunedì al sabato 16 alle 19) o, ancora, inviando una email a biglietteria@simularte.it. Lo spettacolo rispetterà tutte le norme per garantire il distanziamento interpersonale tra i presenti e per evitare assembramenti all’arrivo si consiglia di presentarsi con congruo anticipo.

Condividi questo articolo!