La vita di Alberto Sordi. Il film Cinemazero lunedì e martedì

22 Febbraio 2020

PORDENONE. “Non ci ha mai permesso di essere tristi!” Con queste parole Ettore Scola descriveva Alberto Sordi, uno dei più grandi attori della commedia italiana, la cui vita è diventata un film che sarà a Cinemazero per solo due giorni. Permette? Alberto Sordi di Luca Manfredi, infatti, sarà proiettato lunedì 24 febbraio alle 18.30 e martedì 25 alle 20.45: un racconto a immagini dei vent’anni in cui il giovane Alberto Sordi, qui interpretato da un incredibile e somigliante Edoardo Pesce, è diventato l’Albertone nazionale.

La vicenda ha inizio quando il giovane Alberto viene cacciato dall’Accademia di Recitazione dei Filodrammatici milanese a causa di quello che era definito un problema di dizione: un accento romano che l’attore non riusciva a “sedare”. È così che Sordi torna nella Capitale, ma testardo com’è non rinuncia al suo sogno, al cinema, anzi s’impegna a cercare qualcosa che lo contraddistingua. Arriva quindi un incarico importante per un giovane esordiente come lui, quello di doppiare Oliver Hardy, l’Ollio di Stan & Ollio, caratterizzando con il suo timbro il personaggio nella versione italiana. Allo stesso tempo si esibisce nei Varietà e crea il personaggio di Mario Pio per la radio. È durante questi anni che Alberto conosce un altrettanto acerbo Federico Fellini, che lo dirigerà in due cult della cinematografia nostrana, Lo Sceicco Bianco e I Vitelloni. Da qui in poi tanti i momenti salienti nella vita e nella carriera di Sordi, a partire dalla storia d’amore con Andreina Pagnani a quel “maccherone m’hai provocato e io ti distruggo” dell’Americano a Roma.

Prevendita attiva: www.cinemazero.it Costo biglietto: 10€ intero/ 8€ ridotto.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!