La tragedia di Fukushima in attesa di Voci dell’inchiesta

22 Febbraio 2017

PORDENONE. Proseguono a Cinemazero le proiezioni settimanali che scandiscono un ideale count down verso la X edizione dell’unico festival italiano dedicato all’inchiesta nelle sue diverse forme, Le Voci dell’Inchiesta, che presenterà tra il 5 il 9 aprile una selezione delle migliori produzioni internazionali di cinema del reale dell’ultimo anno, con grandi anteprime italiane di pluripremiati lavori selezionati tra i più prestigiosi festival mondiali del documentario e non solo, come il Sundance Film Festival, l’IDFA di Amsterdam, il Cinema Du Reel e molti altri.

Pio D’Emilia

In attesa del festival, Cinemazero presenta in queste settimane il ciclo di appuntamenti “Aspettando le Voci” un assaggio di cinema del reale con esclusivi documentari dai migliori festival del mondo e la presenza di registi e giornalisti per scoprire alcuni temi della decima edizione del Festival. Attesa giovedì 23 febbraio alle 21 la proiezione della scioccante ricostruzione della tragedia di Fukushima firmata da Matteo Gagliardi “Fukushima: a nucelar story”, una produzione Teatro Primo Studio – Film beyonde, con la sceneggiatura di Christine Reinhold, lo stesso Matteo Gagliardi e il giornalista Pio d’Emilia, atteso ospite della serata a Pordenone. Il corrispondente di Sky TG24, in Giappone da ormai oltre 30 anni, decide di partire immediatamente appreso della tragedia per raggiungere le zone colpite dallo tsunami: sarà il primo giornalista straniero ad arrivare sulla zona del disastro. Le sue testimonianze dirette rivivono insieme alla ricostruzione di quanto avvenuto in quei giorni e soprattutto di quanto è stato occultato dalla TEPCO, società proprietaria della centrale, stimolando una riflessione sull’attualità del mestiere dell’inviato. “Fukushima: A Nuclear Story” offre un punto di vista totalmente inedito della tragedia, narrata dalla voce di Massimo Dapporto per la versione italiana e Willem Dafoe nella versione inglese.

“Aspettando le Voci” prosegue tutti i giovedì fino al prossimo 30 marzo. I prossimi appuntamenti presenteranno Les Sauteurs, premio della giuria ecumenica alla Berlinale 2016 (2 marzo – introduce Andrea Segre), Sonita, premio del pubblico Documentary Film Festival Amsterdam 2016 (8 marzo – in occasione della giornata Internazionale della donna, interviene Najmeh Musavi Piambari, attivista iraniana), Il fiume ha sempre ragione, premio del pubblico al Biografilm Festival 2016 (16 marzo – alla presenza di Silvio Soldini), Lo and Behold internet: il futuro è oggi, premiato al Munich Film Festival (23 marzo – introduce Giorgio Jannis), Life Animated, candidato all’Oscar 2017 per il documentario (30 marzo).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!