La storia di Raperonzolo può insegnare molte cose

4 Dicembre 2021

GRADISCA. Il prossimo appuntamento al Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo è fissato per domenica 5 dicembre, alle 16, con ‘Raperonzolo’ di Stivalaccio Teatro nell’ambito della rassegna dedicata alle famiglie SpazioRagazzi. Lo spettacolo vedrà in scena Eleonora Marchiori e Giulio Canestrelli, con la regia di Michele Mori.

Le tecniche di rappresentazione usate sono teatro d’attore, di figura e teatro danza. ‘Raperonzolo’ è la storia di una mamma e della sua bambina. Una storia che parla di amore e di crescita, ma anche di separazione. La nostra Raperonzolo è frutto dell’amore di due genitori qualunque, non di un re e di una regina, ma allo stesso modo di una principessa verrà cresciuta, ricoperta d’affetto e regali, dolcezza e attenzioni che pian piano diventeranno sempre più soffocanti. Tutta colpa di una mamma fin troppo protettiva, gelosa della propria bambina e proprio per questo disposta a tutto pur di proteggerla. Ma non si può tener legato l’amore e arriverà un giorno in cui Raperonzolo non vorrà più essere trattata da bambina e sentirà la voglia di scoprire il mondo e di seguire le proprie passioni. Ecco quindi i primi scontri tra madre e figlia, tra Raperonzolo e quella che ai suoi occhi diverrà una strega cattiva.

Il teatro aprirà un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Condividi questo articolo!