La Stagione delle meraviglie si apre con gli abbonamenti

19 Ottobre 2016

MANIAGO. La Sala Giunta del Comune di Maniago ha ospitato la presentazione ufficiale di ManiagoTeatro 2016/2017, la stagione del Teatro Verdi. A illustrare il cartellone e le iniziative della rassegna c’erano l’assessore alla cultura, Anna Olivetto, la vicepresidente dell’ERT, Annamaria Poggioli, il direttore, Renato Manzoni, e i rappresentanti degli sponsor che contribuiscono alla realizzazione della stagione. Ogni anno, grazie alla collaborazione con lo studio DMB Associati, ManiagoTeatro sceglie un titolo e un’immagine grafica che lo accompagni. Quest’anno la stagione teatrale sarà la “Stagione delle meraviglie” e a rappresentarla ci saranno tre “bianconigli” – a ricordare le tre arcate dell’ingresso presenti nel logo del Verdi -, che guideranno il pubblico attraverso i 10 appuntamenti della stagione, nove in abbonamento e uno fuori.

Souper

Souper

Il sipario sul cartellone 2016/2017 si alzerà sabato 12 novembre. Sul palco del Verdi saliranno Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi nei panni dei coniugi Ransome, protagonisti del più conosciuto testo di Alan Bennett, Nudi e crudi. La regia è di Serena Sinigaglia. Ritorna, a grande richiesta, la Mitteleuropa Orchestra, una delle eccellenze musicali della nostra regione. L’ensemble regionale sarà ospite di Maniago Teatro mercoledì 30 novembre con un originale concerto, diretto dal M° Ernest Hoetzl, tutto dedicato alle musiche dei Beatles. Si resta in regione martedì 13 dicembre con Souper, la nuova produzione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. La pièce è di Ferenc Molnár, l’autore de I ragazzi della via Pál, è diretta da Fausto Paravidino e interpretata dagli attori dello stabile regionale, tra i quali ricordiamo Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio e Maria Grazia Plos, già protagonisti a Maniago nelle scorse stagioni.

Mercoledì 11 gennaio il Verdi ospiterà, in esclusiva per le stagioni ERT, Il solito viaggio, la nuova produzione della Contrada di Trieste che ha affidato testo e regia a Matteo Oleotto (regista goriziano noto al grande pubblico per il lungometraggio Zoran, il mio nipote scemo). La commedia surreale – ambientata in un’agenzia di viaggio per aspiranti suicidi – ha per protagonisti Marina Massironi, Roberto Citran, Luisa De Santis, Giancarlo Ratti e Aram Kian. Giovedì 19 gennaio un amico di Maniago, Andrea Scanzi, farà ritorno al Verdi con il suo nuovo spettacolo, Il sogno di un’Italia. Ancora una volta affiancato dal cantautore Giulio Casale, lo scrittore, giornalista e attore toscano racconterà, tra musica e parola, vent’anni della storia italiana, dal 1984 al 2004.

Dal contemporaneo al classico, con Cyrano de Bergerac. La pièce di Edmond Rostand sarà messa in scena da Jurij Ferrini per il suo progetto URT, compagnia che da sempre rivisita i testi classici in chiave moderna. Appuntamento venerdì 3 febbraio. Paolo Bonacelli, Giuseppe Pambieri e Valeria Ciangottini saranno gli interpreti mercoledì 15 febbraio di Classe di ferro, pièce di Aldo Nicolaj che affronta il tema della terza età con delicatezza e humour. Venerdì 3 marzo Silvio Orlando sarà il protagonista de La scuola, spettacolo divenuto anche film di successo negli anni Novanta. A dirigere un cast di assoluto livello (Vittoria Belvedere, Vittorio Ciorcalo, Roberto Citran, Roberto Nobile, Antonio Petrocelli e Maria Laura Rondanini) Silvio Orlando ha voluto Daniele Luchetti, a suo agio sia sul grande schermo sia sulle assi del teatro.

Cyrano de Bergerac

Cyrano de Bergerac

In occasione della giornata internazionale della donna, l’8 marzo, come consuetudine il Comune, Ambito Distrettuale Nord 6.4, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità della Regione FVG, offrono al pubblico di Maniago e di tutta la Pedemontana un appuntamento fuori abbonamento: quest’anno la scelta è ricaduta su Argia, produzione della compagnia pordenonese Molino Rosenkranz, pièce nella quale si racconta la vita di Argia Manarin, donna friulana di grande tempra che ha attraversato con coraggio il secolo breve con tutte le sue tragedie. L’ultimo appuntamento della stagione sarà affidato agli Oblivion. I “madrigalisti moderni” saranno al Verdi mercoledì 22 marzo con il loro più recente lavoro Oblivion: The Human Jukebox, spettacolo in cui protagonista sarà anche il pubblico che dovrà imbeccare le follie musicali dei cinque protagonisti.

Quest’anno le domeniche di teatro per famiglie saranno a cura di Molino Rosenkranz. Fila a Teatro, questo il nome della mini-rassegna, inizierà il 15 gennaio con Neve dei lombardi Teatro Prova, il 5 febbraio saranno proprio gli attori di Molino Rosenkranz i protagonisti di Giù le mani da nonno Tommaso, mentre l’ultimo appuntamento della rassegna sarà il 5 marzo con Maria delle Lenticchie dei toscani Blanca Teatro.

La campagna abbonamenti inizierà all’Ufficio Turistico giovedì 20 ottobre con le conferme degli abbonati fino al 23 ottobre (dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30). La giornata del 24 ottobre in Teatro sarà dedicata ai vecchi abbonati che volessero cambiare posto (ore 17-19), mentre dal 25 al 27 ottobre in Teatro (ore 17-19) è aperta la sottoscrizione per i nuovi abbonati. I nuovi abbonamenti potranno essere sottoscritti all’Ufficio Turistico anche dal 28 ottobre fino al primo spettacolo in cartellone tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30 (tranne martedì e mercoledì pomeriggio).

Dopo il successo delle ultime tre stagioni, anche quest’anno gli abitanti di Andreis, Barcis, Claut, Cimolais, Erto Casso, Frisanco, Meduno, Tramonti di sotto e Tramonti di sopra potranno sottoscrivere l’abbonamento a prezzo ridotto presentando un documento che confermi la residenza nei comuni citati. I biglietti dei singoli spettacoli saranno disponibili a partire dal 4 novembre all’Ufficio Turistico.

Informazioni all’Ufficio Turistico di via Maestri del Lavoro a Maniago (0427/709063).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!