La Società Filologica Friulana domenica è in assemblea

4 Marzo 2021

Il nuovo labaro della Filologica

UDINE. È convocata per domenica 7 marzo alle 9.30 l’Assemblea generale straordinaria e ordinaria della Società Filologica Friulana. Per i soci sarà un appuntamento telematico, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di contenimento della pandemia da coronavirus.

L’Assemblea sarà chiamata a deliberare in seduta straordinaria sugli adeguamenti statutari per l’iscrizione della Società al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (Runts) e in seduta ordinaria per l’approvazione dei bilanci consuntivo 2020 e preventivo 2021, nonché sull’adozione del regolamento per i lavori assembleari. Nel corso del 2020 la Società ha affrontato il momento dell’emergenza sanitaria con grande impegno e ha potenziato fortemente l’offerta culturale online, sia nei mesi del lockdown di primavera, sia in quelli successivi.

Il sito internet istituzionale (www.filologicafriulana.it) è stato costantemente aggiornato e arricchito con contenuti di qualità, tra i quali ricordiamo i numerosi percorsi a tema: quelli bibliografici tratti dalle riviste sociali e dalle pubblicazioni dell’Istituto e quelli fotografici per la conoscenza dei fondi che raccolgono la collezione di cartoline storiche del Friuli e le fotografie che Ugo Pellis realizzò durante le indagini per la redazione dell’Atlante linguistico italiano. Grande impegno è stato profuso anche per la digitalizzazione di materiali bibliografici, con il progetto “Riviste friulane” (www.rivistefriulane.it) e la nuova “Biblioteca di lingua friulana”, in collaborazione con altri istituti culturali della regione.

“La Società Filologica Friulana – ribadisce il Presidente Federico Vicario – si conferma ente culturale di riferimento per il Friuli. Con la collaborazione di tanti appassionati cultori e amici, abbiamo saputo rafforzare anche nel 2020, con numeri davvero straordinari, il ruolo dell’Istituto al servizio della comunità per la valorizzazione dell’identità e delle tradizioni della nostra terra”.

Per quanto riguarda i contributi multimediali, il sito si è arricchito anche dei file audio delle celebri “Predicjis dal muini” di don Giuseppe Marchetti interpretate dall’attore Fabiano Fantini e di un nuovo catalogo online, l’archivio degli “Strolics furlans”, che contiene tutti i materiali pubblicati in oltre cent’anni nella celebre rivista. Per essere sempre vicina ai soci e collaboratori, in numero costantemente in aumento, la Società ha inoltre potenziato il servizio di newsletter, mentre manifestazioni (tra le quali ricordiamo in particolare la Setemane de culture furlane) e corsi di formazione, anche per gli insegnanti, si sono svolti online raggiungendo, grazie anche alla collaborazione dell’Ente Friuli nel Mondo, un gran numero di interessati in Italia e all’estero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!