La Scuola Mosaicisti si unisce all’appello: aprire i laboratori

1 Maggio 2020

SPILIMBERGO. La Scuola Mosaicisti del Friuli è tra le istituzioni firmatarie dell’Appello Scuole Arte & Mestiere Italiane indirizzato al Presidente del Consiglio e ai Ministri di riferimento. L’Appello chiede al Governo una riflessione sull’importanza della modalità esperienziale e pratica che caratterizza la didattica negli Istituti nazionali di Arte e Mestiere (Scuole o Accademie). Tale modalità infatti non può essere supplita, come nel caso delle Università, dalla formazione a distanza. Gli estensori dell’Appello sono preoccupati per gli effetti della chiusura imposta al sistema scolastico nazionale dalle recenti disposizioni in materia di sicurezza della salute.

La Scuola Mosaicisti del Friuli, che da oltre due mesi ha attivato un percorso formativo a distanza per le materie di carattere teorico, vede ferma l’attività didattica di laboratorio, così fondamentale per la preparazione degli allievi, futuri maestri mosaicisti. La Scuola, vista la struttura e gli spazi della sua sede, sarebbe in grado di garantire tutte le misure per svolgere in sicurezza le lezioni partiche di mosaico e terrazzo.

La Scuola Mosaicisti del Friuli si è quindi unita a una ventina di importanti istituzioni italiane, dove si insegnano e si tramandano i mestieri d’arte della tradizione italiana, eccellenze del Made in Italy, per chiedere, grazie anche al supporto della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte di Milano, un tavolo di confronto in cui ricercare specifiche soluzioni al fine di riprendere l’attività formativa nella sicurezza del proprio personale e degli allievi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!