La prima stagione della Fvg Orchestra: ultimi due concerti

31 Luglio 2021

Ji Young Lim

TOLMEZZO. Arriva al gran finale con gli ultimi due concerti il Festival Accordi Musicali, la prima stagione di Fvg Orchestra che, insieme alla European Foundation for Support of Culture (Eufsc) e con la collaborazione del Comune di Tolmezzo e della Fondazione Bon (Carniarmonie), presenta un Festival internazionale di musica classica.

Domenica 1° agosto alle 20.30 al Teatro Candoni di Tolmezzo, la Fvg Orchestra sarà diretta dal Maestro Daniel Raiskin, attualmente direttore principale dell’Orchestra Filarmonica Slovacca di Bratislava. In apertura, il concerto Seascapes per violino e orchestra di Alexey Shor ispirato a paesaggi, immagini ed eventi di ambientazione marina; potremo ascoltare la violinista sudcoreana Ji Young Lim, star internazionale e vincitrice del primo premio alla Queen Elisabeth Competition 2015. Sarà eseguita la Sinfonia No. 9 in mi minore “Dal Nuovo Mondo”, Op. 95 di Antonín Dvořák, compositore boemo invitato negli Stati Uniti ed entrato in contatto con la cultura musicale popolare delle minoranze americane, tanto diversa da quella europea; la felice combinazione musicale e culturale nell’animo dell’autore dà vita a una delle pagine sinfoniche più celebri e sorprendenti dell’ultimo Ottocento contraddistinta da intrecci di melodie popolari mediate e filtrate attraverso la sua sensibilità europea.

Mario Stefano Pietrodarchi

Martedì 3 agosto alle 20.30 al Teatro Candoni di Tolmezzo, il Festival si conclude con la direzione del Maestro Massimiliano Caldi, acclamato direttore e compositore con un’ampia esperienza sia in campo sinfonico che operistico ed una particolare attenzione per la musica contemporanea e la valorizzazione di opere dell’Ottocento uscite dal repertorio. Il solista ospite è il M° Mario Stefano Pietrodarchi, virtuoso della fisarmonica e del bandoneon, vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali che si cimenterà con l’esecuzione del concerto Carpe diem per bandoneon e orchestra del M° Alexey Shor.

Il programma prevede l’esecuzione di due composizioni di Ludwig van Beethoven: la prima è dedicata alla figura del conte di Egmont, celebre uomo di guerra olandese ispiratore di una famosa tragedia di Goethe. Conclude il festival la Sinfonia No. 2 in re maggiore, dedicata al fraterno amico principe Carl von Lichnovsky, un’opera pervasa di energia e serenità pur se composta da Beethoven durante uno dei momenti più dolorosi e scoraggianti della sua vita.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.carniarmonie.it

Condividi questo articolo!