La piaga degli infortuni sul lavoro: oltre la notizia

28 Ottobre 2018

PORDENONE. Il Circolo della Stampa di Pordenone, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia, l’Inail del Friuli Venezia Giulia e l’Anmil di Pordenone, organizza il convegno dedicato al tema “La piaga degli infortuni sul lavoro. Analisi di un fenomeno sociale e ruolo dell’informazione”. L’iniziativa fa parte del programma d’informazione per il pubblico e della formazione per i giornalisti. Inoltre è inclusa negli eventi collaterali del concorso giornalistico nazionale “Premio Simona Cigana” che da quest’anno include tra le categorie concorsuali quella degli infortuni sul lavoro.

Lunedì 29 ottobre, dalle 9 alle 13, appuntamento quindi nella sala “Teresina Degan” della Biblioteca civica multimediale di Pordenone, piazzale XX Settembre. L’incontro, aperto al pubblico e alle associazioni imprenditoriali e sindacali, fa anche parte integrante del programma di formazione professionale per i giornalisti, nel quale il Circolo della Stampa di Pordenone è impegnato con un lavoro costante, premiato dalla partecipazione di colleghi di varie regioni, in particolare del Friuli Venezia Giulia e del Veneto.

L’obiettivo dell’iniziativa è dimostrare se il fenomeno degli infortuni sul lavoro sia in reale crescita o se la frequenza con cui si ripetono sia un pericolo reale o percepito, nell’ottica delle statistiche ufficiali e della cronaca riportata dai media. Sui dati ufficiali dell’analisi dell’Inail sarà costruito il rapporto tra mondo dell’informazione e infortuni sul lavoro. Dunque: disamina sulla situazione e sulla necessità di creare una coscienza antinfortunistica; disamina dei compiti spettanti ai datori di lavoro, alle forze sindacali, agli stessi lavoratori e al mondo dell’informazione; necessità di una legislazione adeguata alla prevenzione. I giornalisti saranno chiamati in causa sia come protagonisti di una comunicazione corretta, sia come lavoratori che rischiano spesso la vita, anche in assenza di adeguate coperture assicurative aziendali.

Si partirà dalla notizia, ovvero dall’esperienza del giornalismo quotidiano che affronta sia i fatti che il fenomeno e le sue implicanze sociali, economiche e culturali, attraverso le relazioni di Pietro Angelillo (presidente del Circolo della Stampa di Pordenone), Antonio Bacci (capocronista del Messaggero Veneto di Pordenone) e di Alberto Comisso (direttore di TelePordenone e collaboratore de Il Gazzettino). La seconda parte comprende gli interventi ufficiali dell’Inail (con il direttore regionale dell’Istituto, Fabio Lo Faro, e di Renzo Baldo, coordinatore dell’avvocatura regionale dell’Inail FVG); e l’intervento di Ingrid Stratti, giornalista, vice fiduciaria della Casagit per il FVG (ricercatrice dell’Università di Trieste ed esperta di relazioni internazionali), che riferirà sul lavoro dei giornalisti e sulla loro assicurazione contro gli infortuni. Previsto anche un intervento di un rappresentante dell’Anmil di Pordenone. A seguire, il dibattito. I lavori saranno coordinati da Pier Gaspardo, vicepresidente del Circolo della Stampa di Pordenone. Segreteria del convegno: Lucio Leandrin.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!