La mostra su Pasolini si visita fino a domenica (Casarsa)

14 Ottobre 2020

CASARSA. Le continue richieste, in arrivo soprattutto da fuori regione, hanno spinto gli organizzatori a prolungare di una settimana, fino a domenica 18 ottobre, la mostra fotografica “Pier Paolo Pasolini attraverso lo sguardo di Sandro Becchetti: frammenti di una narrazione”, allestita nel Centro studi Pasolini di Casarsa. Visitatissima nell’arco di tutta l’estate – pur in sicurezza, nel rispetto delle norme Covid – l’esposizione presenta per la prima volta nella sua completezza il servizio fotografico realizzato in una giornata del 1971 dal fotografo romano Sandro Becchetti (1935 – 2013) nella casa di Pasolini all’Eur, in via Eufrate 9, dove viveva dal 1963 assieme alla madre Susanna Colussi e alla cugina Graziella Chiarcossi. Una cinquantina le fotografie: accanto ad alcuni celeberrimi e intensi ritratti di Pasolini, fra i quali quello notissimo cui stringe in mano la sua raccolta poetica Le ceneri di Gramsci, ci sono gli scatti, intensi e spesso intrisi di tenerezza, che testimoniano la presenza dolce e silenziosa della madre Susanna accanto al figlio..

La mostra è aperta dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19, al sabato e nei giorni festivi dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. L’ingresso è libero, soggetto al rispetto delle norme legati all’emergenza sanitaria.

Info: www.centrostudipierpaolopasolini.it

Condividi questo articolo!