La mostra Giardino Sonoro apre Trallallero ad Artegna

6 Ottobre 2021

Peter Kus (Foto Nada Zgank)

ARTEGNA. Apre venerdì 8 ottobre, alle 18.30, al Castello Savorgnan di Artegna l’11^ edizione di Trallallero! A dare il via alla nuova stagione del Festival internazionale di teatro e cultura per le nuove generazioni sarà l’inaugurazione de “Il Giardino Sonoro”: una mostra interattiva di strumenti musicali originali realizzati dal musicista e regista Peter Kus di “Zavod Kuskus”, che ha creato e curato la mostra assieme ai designer Natan Esku e Andrej Stular, e alla grafica Ziva Moskric. Già presentata in Francia, Austria, Slovenia, Croazia e Montenegro l’inusuale esposizione è ambientata in un immaginario giardino “botanico-zoologico-acustico”, dove piante e animali sono oggetti sonori e strumenti musicali. I visitatori saranno incoraggiati a toccare, a giocare e a creare suoni e musica.

Filo conduttore del percorso sarà la storia fantasy dell’eccentrico inventore di strumenti musicali, il professor Berlió, abitante di Eufonia, città piena di vita, gioia e suoni di ogni tipo, finché il tetro generale Zorb si impossessa del potere e proibisce ciò che la gente amava di più: la musica. Un giorno, ascoltando il canto di un uccello, Berliò comprende che c’è una sola via di salvezza: la natura “è l’unica cosa rimasta libera e Zorb non la potrà mai controllare” e si dedica alla costruzione di una macchina salva-musica. Ed è così che gli spazi del Castello Savorgnan di Artegna si trasformeranno in Eufonia e il risultato della macchina salva-musica andranno a popolare “Il Giardino sonoro” originale e colorato.

L’esposizione interattiva sarà aperta dal giorno seguente (sabato e domenica 10-12.30 e 15-18.30. Visite guidate alle 15.30. Disponibile per visite scolastiche su prenotazione). Per tutti gli eventi del festival l’accesso sarà possibile previa prenotazione alla mail info@trallallerofestival.com o al telefono 378.0865319, anche via WhatsApp. Per i maggiori di 12 anni sarà richiesto il green pass.

Foto Natan Esku

Gli spazi della mostra, oltre a quelli della sala consiliare del Municipio di Artegna, ospiteranno il 9 ottobre, alle 10, il workshop “Il mondo è musica” dedicato ai docenti delle scuole dell’infanzia e della scuola primaria, e organizzato dal teatroescuola dell’Ert, nell’ambito delle giornate formative regionali Fare Teatro a Scuola Secondo Noi, e Trallallero. Sarà invece il Teatro Lavaroni, sempre sabato 9 ottobre alle 20.45, a ospitare lo spettacolo “Coppia aperta quasi spalancata” delle compagnie Spk teatro e Tabasco teatro (Pordenone/Sassari), l’opera più rappresentata di Dario Fo e Franca Rame, un atto unico dalla forte comicità e ironia che mette a nudo le dinamiche delle relazioni sentimentali in un contesto grottesco ma mai inverosimile.

Prende invece spunto da “Peter Pan” l’omonimo spettacolo di Febo Teatro (10 ottobre, alle 17, Teatro Lavaroni, Artegna) che vedrà per protagonisti Moira e Paul. I due entrano di nascosto nella casa del Signor James, un vecchio burbero e incattivito, per recuperare un giocattolo smarrito e che James ha sequestrato. Vengono scoperti, ma in un baule del padrone di casa, Moira trova una sagoma d’ombra che ricorda quella del famoso Peter Pan e passa all’attacco… Cos’altro nasconde il signor James tra i suoi segreti d’infanzia?

“Trallallero – Festival internazionale di teatro e cultura per le nuove generazioni” proseguirà fino al 17 ottobre in quattro Comuni (Artegna, Nimis, Tarcento, Magnano in Riviera) che ospiteranno ben 22 compagnie (3 straniere, 7 regionali, 12 dal resto dell’Italia) artefici di altrettanti spettacoli per i bambini e ragazzi dagli zero ai 14 anni, ma adatti anche agli adulti! Il fitto calendario di eventi (disponibile su www.trallallerofestival.com) prevede, oltre a una serie di appuntamenti dedicati agli insegnati delle scuole dell’infanzia e primaria, e la già citata mostra interattiva, anche 4 workshop, un meeting internazionale e 2 approfondimenti tematici.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!