La Mitteleuropa Orchestra saluta l’anno a Cervignano

17 Dicembre 2016

CERVIGNANO. Lunedì 19 dicembre, alle 21, la Stagione musicale del Teatro Pasolini di Cervignano, curata da tredici anni da Euritmica, si accende con un tradizionale appuntamento. Il Concerto di Fine Anno della Mitteleuropa Orchestra, una delle più prestigiose realtà musicali della Regione, diretta nell’occasione dal Maestro Giovanni Pacor, è infatti un appuntamento irrinunciabile per chi vuole vivere l’atmosfera festiva impreziosita da una musica trascinante.

Un programma effervescente e raffinato, testimonianza della gioia di vivere e della spensieratezza. Gli spettatori saranno protagonisti di un magico e indimenticabile viaggio accompagnati da polke, valzer, marce e ouverture in uno spumeggiante concerto caratterizzato dalle irresistibili musiche di Gounod, Waldteufel, Offenbach, Smetana, e Lehar. Si partirà con La gaité parisienne, Ouverture di É.J. Offenbach per poi venire rapiti dal Walzer da Faust di Ch. Gounod, Estudiantina, Walzer Op. 191 di É. Waldteufel, Tanz der Komödianten di B. Smetana e Gold und Silber, Konzertwalzer Op. 79 di F. Lehar.

La seconda parte del concerto sarà incentrata sulle musiche di Strauss II per un omaggio alla famiglia di musicisti e compositori fra i più originali del panorama musicale di tutto l’Ottocento, definiti all’epoca “i più amabili dispensatori di gioia”. Il programma prevede infatti Der Zigeunerbaron, Ouverture di J. Strauss II, Pizzicato Polka di Johann II e Joseph Strauss, Quadriglie, da “Un ballo in maschera”, Tritsch-Tratsch Polka e Rosen aus dem Süden Walzer Op. 388 di J. Strauss II.

La stagione 2016/2017 del Teatro Pasolini è ideata e promossa dall’Associazione Culturale Teatro Pasolini, Cooperativa Bonawentura, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG Euritmica – Associazione culturale, con il sostegno del Comune di Cervignano, della Regione e della Fondazione CRUP. La stagione musicale, con la direzione artistica di Giancarlo Velliscig, è uno spazio aperto e trasversale, un contenitore nel quale si confrontano visioni sonore che rappresentano quella fusione interculturale che riesce a inglobare le nuove istanze della musica contemporanea con le sonorità più consolidate.

Info e prenotazioni: 0431 370273 / 0432 1744261 www.teatropasolini.it

Condividi questo articolo!