La liberazione di Udine nelle riprese di Guido Galanti

29 Aprile 2016

GEMONA. Il 1° maggio 1945 Udine veniva liberata. In occasione del 71° anniversario, domenica 1° maggio alle 20.30 la Cineteca del Friuli presenta al Cinema Sociale di Gemona un filmato realizzato in quelle ore cruciali dal cineamatore udinese Guido Galanti (1901-1989). La proiezione, a ingresso libero, sarà introdotta dallo storico Gianfranco Ellero e saranno presenti in sala Elena e Alessandro Piselli, nipoti di Galanti. La pellicola originale in 16mm – l’unica che si conosca della Liberazione in Friuli – venne trovata nell’archivio di Candido Grassi, ex comandante delle formazioni partigiane Osoppo, e depositata da Gianfranco Ellero alla Cineteca del Friuli, che nel 2005, in relazione alla pubblicazione del volume di Ellero L’indimenticabile primavera del 1945, ne realizzò una prima versione digitale.

Col titolo “Seconda guerra mondiale. La liberazione di Udine – I° Maggio 1945”, il filmato ripercorre in sette sequenze gli eventi cruciali di quel giorno e del giorno prima. Al passaggio su Viale Venezia (dove abitava Galanti) di truppe tedesche in ritirata seguono l’arrivo di partigiani che iniziano a presidiare la zona, l’occupazione della stazione e l’arrivo di altre formazioni partigiane accolte festosamente dalla popolazione, che sempre più numerosa – e sorridente – scende nelle strade. Nella parte conclusiva si vedono le truppe inglesi sfilare in Viale Venezia e, in una breve sequenza finale, i funerali degli ultimi martiri della guerra, uccisi dai tedeschi in ritirata.

Rispetto alla versione di undici minuti del 2005, il nuovo riversamento è di due minuti più lungo per l’aggiunta di alcune scene acquisite dai negativi del film presenti sia fra i materiali dell’archivio Grassi sia nel fondo Galanti depositato dai nipoti sempre in Cineteca nel 2009. In quest’ultimo, il film ha un titolo diverso – “Fuga dei tedeschi, arrivo dei partigiani e degli inglesi” – che peraltro concorda con la filmografia del cineamatore, ma coincide nei contenuti con quello ritrovato nell’archivio di Candido Grassi.

Il filmato di Galanti si potrà vedere al Sociale anche martedì 2 e mercoledì 3 maggio alle 20.30.

Condividi questo articolo!